DTM | Il campionato 2020 parte a Monza con i test prestagionali di marzo

Il DTM toglierà i veli alla stagione 2020 all’Autodromo nazionale di Monza, dove dal 16 al 18 marzo si svolgeranno i tradizionali test prestagionali con i tre costruttori in pista per la prima volta dopo la sosta invernale.

DTM Monza
Credit: DTM
  1. Per la prima volta nella sua storia, il DTM avrà nel calendario 2020 come tappa italiana l’Autodromo nazionale di Monza. Il circuito brianzolo, uno dei più veloci nel mondo del motorsport, ha alle sue spalle una storia leggendaria con la Scuderia Ferrari che è uno dei protagonisti indiscussi.

Il DTM ha deciso di scegliere Monza come tappa italiana dopo che era stato preso in considerazione anche il circuito Piero Taruffi di Vallelunga, dove quest’anno si sono svolte le Olimpiadi del Motorsport. Gerhard Berger ha voluto fortemente tenere nel calendario DTM una tappa italiana dopo che il contratto con Misano era terminato in anticipo. Il weekend di Monza è previsto per il 26-28 giugno 2020 e vedrà in pista, tra le altre cose, anche la W Series alla sua seconda stagione.

La novità però è un’altra. Infatti, come da tradizione, i test prestagionali del DTM si svolgevano sul circuito del Lausitzring di proprietà della Dekra. Quest’anno invece i test prestagionali 2020 si svolgeranno a Monza da 16 al 18 marzo. Sono tre giorni fondamentali in cui i team hanno la possibilità di mettere in pista ufficialmente le loro creature. In generale i team nella pausa invernale hanno modo di lavorare singolarmente su altre piste; ad esempio il team Audi Sport ha la possibilità di sfruttare il circuito del Nürburgring, il fortino di Renè Rast.

Una grande opportunità per l’Italia e in particolare pet Monza, dove tutto il paddock del DTM avrà la possibilità di riunirsi in pista per la prima volta, per poi inaugurare la stagione a Zolder il 24 aprile. Il circuito belga, entrato il calendario lo scorso anno, come accaduto nel 1984 ospiterà il weekend di apertura della stagione al posto di Hockenheim.

Seguici anche su Instagram: @F1inGenerale.

Test F1 | Dal 2020 i team non potranno più nascondersi