DTM – Lausitzring – Gara 2: Sheldon Van Der Linde vince ancora!

Secondo trionfo per Sheldon Van Der Linde e la BMW M4 in gara-2 al Lausitzring, tante le forature

DTM Lausitzring Van Der Linde

Sheldon Van Der Linde con la BMW M4 conquista la seconda vittoria consecutiva malgrado la zavorra al Lausitzring nello stesso weekend, un’impresa che nel DTM lo scorso anno era riuscita solo a Lawson, e passa al comando della classifica dopo Gara-2. Giungono sul podio anche Maro Engel e Renè Rast, che sono rimasti in questo ordine dall’inizio alla fine.

Una gara che dopo la partenza convulsa ha per la verità visto sopratutto un certo numero di forature, a svantaggio sopratutto di Nick Cassidy, che era dietro a Bortolotti.

Il pilota italiano della Lamborghini #63 ha contribuito allo spettacolo in partenza, ma le soste hanno beneficiato Eng e Muller, portandolo a chiudere 6°.

Dietro c’è stato anche un acceso duello tra Vanthoor e Wittmann, che ha spinto fuori il pilota Porshe, ma ha poi comunque chiuso 10° dietro la Porsche #92.

DTM Lausitzring Van Der Linde

Cronaca della gara-2 Lausitzring DTM 2022

A causa dell’incendio nel corso delle qualifiche Felipe Fraga non è potuto partire con la sua Ferrari #74.

Sono proseguite le forature al Lausitzring: Grenier già nel giro di ricognizione ne ha accusata una.

La partenza è stata convulsa, con Bortolotti che ha cercato addirittura il 2° posto, ma è stato poi tenuto dietro da Engel e Rast. Dietro Prening è costretto al ritiro dopo un’escursione in ghiaia. Van Der Linde ha mantenuto il controllo della gara.

Muller ha poi dato spettacolo superando Cassidy e Engel per il 6°posto.

Dopo 10 minuti sono iniziate le prime soste, ma intanto Nicki Thiim si è girato nell’erba.

Dopo il ciclo di soste, Mueller è passato davanti a Bortolotti in 5ª posizione virtuale.

Il pilota Lamborghini però è andato all’attacco, ingaggiando un interessante duello che ha permesso a Feller, Cassidy e Vanthoor di riavvicinarsi.

Cassidy quindi attacca e supera Feller, che poi va sull’erba e perde la posizione sulla Porsche di Vanthoor, mentre Bortolotti non ha la velocità sul dritto per attaccare Mueller.

Feller poi riesce a riportarsi davanti a Vanthoor, insidiato da Wittmann.

Wittmann, dopo molti giri, esagera nel suo attacco, lui e Vanthoor vanno larghi e sono superati da Auer.

Eng, Mueller, Bortolotti e Cassidy si avvicinano fra loro, e scatta una battaglia a 4, anche se Bortolotti non riesce nel sorpasso. Intanto Vanthoor risorpassa Wittmann.

DTM Lausitzring Van Der Linde

Con 17 minuti alla fine Kelvin Van Der Linde va ai box, dando la prima posizione a Muth, che poi si ferma per la sua sosta il giro dopo, riportanto Sheldon Van Der Linde in testa.

Con 12 minuti alla fine, Alessio Deledda si gira in pista, ma riparte. Intanto Van Der Linde, 17°, si ferma di nuovo per “salvare gomme”.

Ennesime forature, stavolta per Zug e Cassidy, con lo sfortunato neozelandese che rientra 23° andando a completare un weekend terribile per AF Corse.

Maro Engel si riporta su Van Der Linde proprio all’ultimo giro, ma il giovane della BMW è ottimo nel mantenere la 1ª posizione e conquistare un’ottima doppia vittoria.

Rimani aggiornato su tutte le notizie dal mondo Endurance e GT seguendoci sul canale Telegram dedicato.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Francesco Ghiloni

Studente universitario e grande appassionato di motorsport, specialmente di endurance.