DTM | Quale futuro per Jonathan Aberdein?

Dopo una brillante stagione di debutto nel DTM, Jonathan Aberdein rischia di rimanere fuori dalla serie tedesca nel 2020, in vista però di un possibile ritorno da pilota ufficiale Audi nel 2021. Jonathan Aberdein DTM 2020.

Jonathan Aberdein DTM 2020
Jonathan Aberdein – Credit: twitter WRT – W Racing Team

Il giovane sudafricano ha impressionato tutti alla sua prima stagione nel DTM al volante dell’Audi RS 5 Turbo del team privato WRT. Dopo i primi due appuntamenti di apprendistato, ha dato il suo meglio soprattutto sul giro secco, qualificandosi per ben quattro volte nei primi tre. Jonathan Aberdein DTM 2020.

Si è reso poi protagonista anche di belle gare: è giunto infatti spesso in zona punti e vanta come miglior risultato i due quarti posti al Nurburgring ed ad Assen. Ha così concluso la stagione al decimo posto con 67 punti, più del triplo rispetto ai 22 del compagno di squadra, Pietro Fittipaldi.

Le sue prestazioni non sono ovviamente passate inosservate, tant’è che il boss di Audi motorsport, Dieter Gass, ha candidato;Aberdein come uno dei possibili piloti di una vettura ufficiale della casa dei cerchi. Pietro Fittipaldi ha invece già intrapreso altre strade. Nel 2020 infatti emigrerà in Giappone dove correrà nel campionato Super Formula per il team B-Max/Motopark.

Ma, secondo quanto appreso da motorsport.com, Aberdein rischia seriamente di non far parte del DTM 2020. Il team WRT ha infatti già ufficializzato una line-up tutta nuova, formata da Fabio Scherer, che ha corso in Formula 3 nel 2019, e dall’ex pilota di IndyCar Ed Jones.

Per quanto concerne invece le vetture ufficiali, i sei piloti, Renè Rast, Jaimie Green, Nico Mueller, Robin Frijns, Mike Rockenfeller e Loic Duval, dovrebbero essere tutti confermati al volante delle rispettive RS 5 Turbo, chiudendo di fatto le porte ad Aberdein.

Il 21enne, sempre secondo motrsport.com, dovrebbe comunque rimanere un pilota della casa dei cerchi nel 2020, ma per prendere parte ad altri campionati, in vista poi di una promozione come pilota ufficiale nel DTM nel 2021.

Ma il giovane sudafricano non rimarrà completamente fuori dalla serie tedesca. A causa della concomitanza del weekend del Norisring con il round di Formula E a New York, Robin Frijns lascerà libero il suo sedile.

L’olandese ha infatti come priorità il campionato elettrico rispetto al DTM ed Aberdein appare come il più serio candidato per sostituirlo. Nico Mueller ha il medesimo grattacapo di Frijns, ma lui ha come priorità il DTM e dunque al Norisring ci sarà.

DTM | BMW – Lucas Auer il primo innesto per vincere il titolo nel 2020

mm

Elia Aliberti

Classe 1994, studente di ingegneria meccanica. Appassionatosi alla Formula 1 ed al motorsport fin da tenera età, sulle orme dei trionfi di Schumacher e della Ferrari