DTM | Rast torna in griglia con Audi ABT nel 2022

René Rast fa il suo ritorno nel campionato DTM con il team Audi ABT dopo aver saltato la stagione 2021. Sarà in squadra con il riconfermato Kelvin Van Der Linde.

Rast DTM
Foto: Abt Sportsline

René Rast rientra nell’elenco dei partecipanti al campionato DTM. La scorsa stagione il tedesco si è concentrato sulla stagione di Formula E, l’ultima per il costruttore di Ingolstadt; di conseguenza Rast non è stato ai nastri di partenza nella stagione d’esordio delle GT3 nella categoria.

Mentre le due stagioni nella categoria totalmente elettrica hanno portato soli due podi (nonostante una grande costanza nel rendimento), lo storico di Rast nella serie tedesca è decisamente più glorioso. Dopo aver debuttato alla fine del 2016, il trentacinquenne ha corso a tempo pieno le quattro stagioni successive, vincendo ben tre campionati (2017, 2019, 2020) ed arrivando secondo nella classifica finale nel 2018.

Al contrario delle annate citate però, in cui ha ottenuto 24 vittorie e 40 podi, non sarà nell’equipaggio del team Rosberg. Sarà infatti nel team Abt Sportsline, con cui ha già lavorato durante l’esperienza in Formula E. Il suo compagno di squadra sarà Kelvin Van Der Linde, terzo nello scorso campionato, protagonista della battaglia controversa con Lawson che ha regalato il titolo a Gotz. Rast ha già avuto modo di lavorare con il pilota sudafricano nel corso della sua carriera, vincendo in coppia il campionato ADAC GT Masters.



Leggi anche: 12 ore del Golfo | Bis per 2 Seas Motorsport, 3° posto per VR46 “orfana” di Rossi


In vista del suo ritorno nel DTM, Rast ha dichiarato: “Sono molto felice di tornare al DTM dopo un anno di pausa. Non ho mai perso la voglia di correre nel DTM. L’Audi voleva che mi concentrassi completamente sulla Formula E la scorsa stagione. Sono stato ad alcune gare DTM del 2021; mi è piaciuto quello che ho visto. Avrò quasi lo stesso equipaggio della Formula E nel DTM. Il mio ingegnere rimarrà lo stesso, così come il mio capo meccanico e alcuni dei meccanici. Siamo una squadra super ben coordinata, aveva senso continuare insieme”.

“Il DTM ora ha le GT3, con le quali ho esperienza, ma molto poco rispetto a Kelvin van der Linde e gli altri. Probabilmente ci vorrà del tempo per abituarmi di nuovo e imparare i piccoli trucchi del mestiere dai ragazzi che guidano queste auto da sette, otto anni. È abbastanza chiaro che sarà molto difficile. L’anno scorso come altri ex piloti del DTM o anche altri grandi del motorsport hanno faticato nella serie. Spero di poter correre per vincere e di poter gestire la mia curva di apprendimento in modo da poter lottare per il podio nella classifica generale alla fine dell’anno. La cosa più importante è che finalmente il titolo torni al team Abt.” conclude Rast, consapevole che non sarà un ritorno facile.

Rimani aggiornato su tutte le notizie dal mondo Endurance e GT seguendoci sul canale Telegram dedicato.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Emanuele Zullo

Classe 2005, vivo a Napoli dove frequento il liceo linguistico. Adoro qualsiasi cosa abbia quattro ruote e spero di trasformare la mia passione in lavoro.