DTM | Red Bull Ring – Lawson su Ferrari vince anche Gara 2 al fotofinish

Trionfo Ferrari con Lawson in Gara 2 del DTM al Red Bull Ring: il neozelandese ha replicato il successo di Gara 1 avvicinandosi a Van Der Linde, solo 8°, in classifica piloti. Il pilota junior Red Bull ha sofferto il ritorno di Wittmann nel finale, resistendo però ai suoi attacchi.

DTM Red Bull Ring
Foto: Ferrari Races

Gara 2 piuttosto tranquilla per il DTM al Red Bull Ring. Wittmann ha mantenuto la prima posizione partendo dalla Pole, ma con un ottimo pit stop Lawson è riuscito a prendere il comando della gara mantenendolo fino alla fine nonostante il pressing della BMW. Il pilota junior Red Bull ha poi gestito alla perfezione negli ultimi giri la pressione di Wittmann.

Partenza: Start abbastanza lineare per quanto riguarda le posizioni, lungo in curva 1 per Floersch e Hawkey.

G1: Goetz prova ad attaccare la BMW di Van Der Linde in curva 3 ma resta alle spalle, perde una posizione la Ferrari di Albon, ora decimo.

G2: Wittmann prova a scappare seguito da Lawson, staccato di un secondo.

G3: Attaccano le Mercedes: Ellis ed Auer superano Sheldon Van Der Linde che poi subisce una foratura.

G5: Glock prova ad attaccare Kelvin Van Der Linde in curva 3 ma va lungo nel suo tentativo e deve quindi mollare.

G6: Si apre il valzer dei pit stop: Wittmann, Ellis, Abril, Glock, Albon, Muth, Buhk e Rockenfeller effettuano la sosta. Lawson conduce quindi la gara momentaneamente.

G7: Ecco che Lawson reagisce alla mossa di Wittmann. Con lui vanno ai box anche Goetz, Auer, Maini, Hawkey. Grande lavoro al box AF Corse: pit stop più rapido di quasi due secondi rispetto alla BMW che vale il primo posto virtuale al neozelandese. C’è lotta anche tra Abril e Auer, mentre la Floersch va ai box.

G8: Nuovo passaggio ai box per Albon a causa di una foratura, la seconda dopo quella di Sheldon Van Der Linde. Ai box anche Kelvin Van Der Linde, Juncadella e Maini, ritiro invece per Rockenfeller.

G9: Juncadella attacca Maini in uscita dai box. Assegnati intanto 5 secondi di penalità ad Abril e Juncadella mentre c’è il cambio gomme per la Lamborghini di Paul.

Immagine

G11: Wittmann si avvicina pericolosamente a Lawson.

G12: Battagliano Glock e Paul: ad avere la meglio per la P12 è il tedesco della BMW.

G13: Gran staccata di Juncadella in curva 4 ai danni dell’Audi di Van Der Linde: lo spagnolo si porta così in P8.

G15: Albon si sdoppia da Muller dopo la foratura che lo ha relegato in ultima posizione.

G17: Wittmann si è incollato agli scarichi della 488 GT3 di Lawson.


Leggi anche il resoconto di Gara 1!


G20: Fatica Muller davanti con gomme più usurate non essendosi ancora fermato: Lawson e Wittmann si stanno avvicinando.

G23: Trenino Mercedes per la P6: Abril si difende dagli attacchi di Auer, leggermente più passivo Juncadella che aspetta il momento giusto per attaccare.

G25: Ecco che sia Lawson che Wittmann hanno raggiunto Nico Muller, che potrebbe essere decisivo nella lotta per la vittoria.

G26: Lawson non vuole perdere tempo e prova ad attaccare l’Audi in curva 4, ma lo svizzero non cede.

G27: Manovra pulita ed intelligente per il neozelandese che attacca Muller in curva 3. Sorpasso riuscito alla grande, ora Lawson prova a scappare approfittando della presenza di Muller tra sé e Wittmann.

G28: Muller non può nulla nemmeno contro Wittmann che attacca all’interno di curva 1. Ritiro per Dev Gore, 5 secondi di penalità per Hawkey.

G31: Dopo aver superato Muller, Wittmann per ora non è riuscito a ricucire il gap con Lawson.

G32: Ecco finalmente il pit stop del vice-campione 2020 che torna in pista al 14° posto.

G34: Arriva minaccioso negli scarichi della Ferrari Marco Wittmann, quando mancano cinque giri alla fine.

G36: Non intende mollare Wittmann ma anche Lawson continua a spingere.

G39: Wittmann continua ad inseguire in quest’ultimo giro ma non riesce ad effettuare un vero attacco.

Bandiera a scacchi: Lawson taglia il traguardo e vince ancora! Arrivo al fotofinish con Wittmann (soli due decimi di distacco), ad oltre 15 secondi Goetz che mette la prima delle Mercedes sul podio.

DTM Red Bull Ring
La classifica di Gara 2 sulla sinistra.

Il DTM tornerà il weekend del 17-19 settembre con il sesto round della stagione ad Assen.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Rimani aggiornato su tutte le notizie dal mondo Endurance e GT seguendoci sul canale Telegram dedicato.

Emanuele Zullo

Classe 2005, vivo a Napoli dove frequento il liceo linguistico. Adoro qualsiasi cosa abbia quattro ruote e spero di trasformare la mia passione in lavoro.