DTM | Stuck: “Adottare vetture GT3 per garantire un futuro alla serie”

Credit: DTM

Credit: DTM

Hans-Joachim Stuck suggerisce al DTM l’adozione di vetture GT3 per attrarre costruttori e garantire un futuro al campionato.

Credit: DTM

L’abbandono di R-Motorsport al DTM ha messo in luce i problemi del campionato, incapace al momento di essere un’attrazione per i costruttori. Audi e BMW hanno comunque fatto il tutto per tutto per garantire alla stagione 2020 una griglia di partenza con 16 vetture. Il futuro però non sembra essere dei più promettenti; se Audi ha smentito la possibilità di abbandonare il DTM nel breve peeriodo, lo scenario peggiore vedrebbe la sola BMW con il fallimento del campionato. DTM GT3

Secondo Ulrich Fritz, ex Boss di Mercedes, ”Le vetture di oggi sono dei veri e propri prototipi. Sono troppo costosi per i team privati che non hanno il supporto della casa madre. È  in termini di numeri una questione di proporzionalità: grandi costruttori contro piccoli team.” Hans Joachim Stuck, campione nel 1990 con l’Audi, sostiene fortemente che la soluzione migliore potrebbe essere il passaggio a vetture turismo GT3, molto più semplici e meno costose. Secondo Stuck infatti le vetture GT3 permetterebbero a più costruttori di poter gareggiare mentre le vetture di Classe 1 sono solo una classe ristretta del mercato con costruttori in Giappone ed Europa, come detto a motorsport.com:

Credit: Adac GT Master

“Quando ero presidente della DMSB (federazione dell’automobilismo tedesco), Berger ha sempre rifiutato l’adozione delle vetture GT3 perchè restio all’utilizzo del BoP (Balance of performance). Tuttavia all’inizio dell’anno c’è stata una discussione con Berger e Wolfgang Porsche e Berger non ha negato la possibilità.”

E’ stato inoltre proposto a Berger un unico weekend con DTM e il campionato ADAG GT Master, con una risposta affermativa da parte del Boss ITR. Non essendoci gare sprint nel mondo delle GT3, sarebbe una grande novità. Per quanto riguarda il BOP, Stuck suggerisce un modello utilizzato da Stephane Ratel nel GT World Challenge Europe.


DTM-SuperGT: connivenza possibile?

Le due gare congiunte con il SuperGT lo scorso anno hanno evidenziato la possibilità di vedere qualche costruttore nipponico impegnato nel DTM. Tuttavia al momento nessuno tra Honda, Toyota e Nissan ha espresso la volontà e secondo Stuck non ci sarà.

“Con le regole di Classe 1 hai solo due campionati, con le vetture GT3 ce ne sono tanti. Ho avuto tante discussioni a riguardo e non vedo nessuna prospettiva.”

Il problema principale infatti è il livello di esperienza di Audi e BMW che hanno investito e vinto nel DTM. Un nuovo costruttore dovrebbe ripartire da zero.

“Abbiamo visto quanto lontana era Aston Martin dalla vittoria. Per quanto tempo un costruttore può continuare così?”

Seguici anche su Instagram

GT World Challenge | Tutte le ultime indiscrezioni sul calendario 2020

Disqus Comments Loading...

Questo sito si serve dei cookie di per l'erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico.