Categorie: Alessandro P. DTM

DTM | Test a Vallelunga per le Aston Martin di R-Motorsport

Le Aston Martin DTM saranno impegnate e Vallelunga per due giorni di test con Paul di Resta e Jake Dennis.

Credit: Fabrizio Boldoni per F1inGenerale
La stagione 2019 del DTM ha tra le sue principali novità l’ingresso di team privati, tra cui WRT (con due Audi RS5 DTM) e R-Motorsport. Il team svizzero, impegnato tra l’altro anche nel Blancpain, ha schierato 4 Aston Martin Vantage;DTM con una lineup con due piloti esperti, come Juncadella e di Resta, e due rookie.
Le difficoltà non si sono fatte attendere; già dai test pre-stagionali al Lausitzring, R-Motorsport è riuscita ad allestire solo due vetture mentre le altre sono state assemblate per Hockenheim e hanno avuto al debutto alcuni problemi di affidabilità. Tuttavia sia ad Hockenheim che a Zolder sono arrivati i primi punti nel DTM per il team svizzero.
A Misano invece le Aston Martin hanno ritrovato l’affidabilità ma hanno patito deficit in termini di velocità di punta, su una pista che ha messo a dura prova le abilità dei piloti. Parlando dopo la gara2 di Misano di domenica, Juncadella aveva detto in esclusiva a F1inGenerale che “al momento è difficile competere e che una volta trovata la velocità si può fare un confronto con gli altri piloti e team.” DTM Aston Martin Vallelunga
I tecnici infatti hanno preparato le vetture in soli 90 giorni, lavorando giorno e notte e Misano è stato il primo banco di prova per le Aston Martin. Lo stesso Florian Kramelger,;team principal R-Motorsport, ha sottolineato come il weekend di Misano era già stato messo in conto come uno dei più difficili dell’anno; il team ha allora optato per un weekend in cui poter fare chilometri e raccogliere  tanti dati.
“Sapevamo fin dall’inizio che Misano, una pista ad alta velocità e con temperature elevate, avrebbe reso la nostra sfida molto difficile ed è stato esattamente il caso. Abbiamo molto da analizzare, capire cosa abbiamo bisogno. Sapevamo che i primi turni sarebbero stati molto impegnativi.” [Credit: motorsport.com ]

Il team svizzero scenderà quindi in pista mercoledì sulla pista di Vallelunga con Paul di Resta e Jake;Dennis per cercare di lavorare per ridurre il gap con Audi e BMW. Il regolamento di Classe 1 tuttavia non prevede modifiche al motore ma solo miglioramenti sui software e sul setup. Per altri interventi di miglioramento è necessario che siano approvati dall’organizzazione del DTM e concordati dagli altri team.

Seguici anche su Instagram: @F1inGenerale

Orari del Week End: GP Francia 2019 – Anteprima e orari TV su Sky e TV8 [F1 – F2 – F3]

Condividi
Disqus Comments Loading...

Articoli Recenti

“Le Mans 66” e l’avvento di Ford nell’Endurance

Uscito il 14 novembre nelle sale di tutta Italia, la pellicola diretta da James Mangold ricalca la gloriosa sfida tra…

9 ore fa

Red Bull velocissima in rettilineo? La spiegazione di Horner

Secondo il team principal Red Bull e il direttore tecnico Honda, la grande velocità in rettilineo che la RB15 ha…

11 ore fa

Formula E | Venturi conferma Arthur Leclerc e Norman Nato per lo sviluppo della vettura

In una Formula E dove i simulatori rivestono un ruolo sempre più importante, Venturi conferma Leclerc e Nato come development…

12 ore fa

Formula E | Diriyah E-Prix- La BMW si dice pronta

C’è grande fermento tra i ranghi BMW per l’inizio della 6°stagione di Formula E. Il team tedesco, forte di una…

13 ore fa

Dream Race | Audi e BMW sfidano i giapponesi a casa loro

Questo fine settimana sullo storico circuito del Fuji andrà in scena la Dream Race in cui quattro Audi RS 5…

13 ore fa

F1 | Ocon con Renault già dai test di Abu Dhabi

Esteban Ocon e la Renault hanno avuto il via libera dalla Mercedes, che permette al pilota francese di partecipare ai…

14 ore fa

Questo sito si serve dei cookie di per l'erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico.