È morto a 91 anni Nino Cerruti, lo stilista che fu designer della Ferrari

Nino Cerruti è stato uno dei più famosi protagonisti della moda mondiale del secolo scorso. Dopo aver lanciato Giorgio Armani e aver vestito le più celebri star di Hollywood, il suo nome non potrà che rimanere per sempre sinonimo di eccellenza dello stile.

nino cerruti ferrari

Nino Cerruti è morto ieri a 91 anni all’ospedale di Vercelli, dov’era ricoverato per un intervento all’anca. Lo stilista, eccellenza italiana di fama mondiale, oltre ad aver vestito i più grandi attori di Hollywood è stato anche designer ufficiale della Ferrari in F1.

La biografia

Nato a Biella in una famiglia di industriali tessili, ereditò l’attività alla morte del padre, avvenuta nel 1950. Cerruti è stato un visionario e un grande imprenditore fin dagli inizi della carriera; prima di molti altri colleghi stilisti e manager d’azienda investì nella ricerca e nello sviluppo di materiali e nel design. Negli anni settanta lanciò la prima giacca decostruita, diventata famosa in tutto il mondo. Ben presto i suoi abiti divennero un must per le star del cinema, che li indossavano nelle serate di gala degli Oscar ma anche in alcuni film diventati poi dei veri e propri cult. Citando solo alcuni attori e alcuni film, Cerruti ha realizzato abiti per: Michael Douglas in Jewel of Nile, Fatal attraction, Wall Street e Basic Instinct, Harrison Ford in Air Force One e Frantic, Tom Cruise in Eyes wide shut, Marcello Mastroianni in Prêt-à-porter, Tom Hanks in Philadelphia, Richard Gere in Pretty Woman e molti altri. Nel 2000 venne inoltre nominato Cavaliere del Lavoro dall’allora Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi.

Cerruti e lo sport

Negli anni ’80 venne alla luce la linea sportiva sportswear che fu particolarmente apprezzata nel mondo del tennis e nello sci. Con essa sponsorizzò infatti atleti di fama mondiale come il tennista Jimmy Connors e lo sciatore svedese Ingeman Stenmark. Nel 1994, poi, divenne designer ufficiale della Scuderia Ferrari.

Il messaggio di Giorgio Armani

Cerruti ha inoltre il merito di aver fatto da maestro e aver lanciato Giorgio Armani, che lo ha voluto omaggiare con queste parole: “Da lui ho appreso non solo il gusto della morbidezza sartoriale, ma anche l’importanza di una visione a tutto tondo. Come stilista e come imprenditore. Il signor Nino aveva uno sguardo acuto, una curiosità vera, la capacità di osare. Mancherà quel suo modo gentile di essere autorevole e anche autoritario”.

Leggi anche: F1 | Ricciardo: “Monza è stato il momento più alto della mia carriera”

Seguici anche sui social: Telegram – Instagram – Facebook – Twitter

Nicola Fedeli

Laureato in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali. Grande appassionato di F1 e MotoGP fin da piccolo.