Ecco tutte le gare cancellate o rinviate nel motorsport, per via del coronavirus

Dalla Formula 1 alla MotoGP, dalla Superbike alla Formula E, decine le gare cancellate o rinviate nel motorsport per via del coronavirus, vediamo quali.

gare cancellate coronavirus ferrari f1 cina
Media Ferrari

Sono già decine, in pochi giorni, le gare rinviate o cancellate nel mondo del motorsport, per via del coronavirus. Le cancellazioni non riguardano solo le nazioni più infettate dal virus, ma soprattutto quegli stati che stanno chiudendo i confini per evitare contagi. Per quanto riguarda l’Italia, è stato cancellato l’e-prix di Roma, e l’Autodromo di Monza sta subendo diversi cambiamenti al proprio calendario di eventi 2020. Ma vediamo bene nel dettaglio tutti i cambiamenti nei calendari del motorsport, categoria per categoria.

Formula 1

La F1 è stata una delle prime categorie a essere colpite, con la cancellazione del Gran Premio della Cina, già a metà febbraio. Per quanto riguarda gli altri gran premi, ci sono molti punti di domanda su Bahrein e Vietnam, che al momento hanno vietato l’ingresso nel paese ai cittadini di alcune nazioni, tra cui l’italia. Tuttavia in Bahrein si dovrebbe correre, ma le autorità hanno già informato che sarà una gara a porte chiuse.

La Ferrari, nello specifico, ha dovuto cancellare i test Pirelli sulle gomme 2021, in programma il 5 marzo.

MotoGP

Per quanto riguarda la MotoGP, le gare rinviate sono già tre. La gara del Qatar è stata in un primo momento cancellata per via delle restrizioni del Qatar sugli arrivi dall’Italia; anche se al momento l’obiettivo è quello di trovare una nuova data in calendario. Curioso il fatto che in Qatar correranno comunque Moto2 e Moto3, in quanto i piloti si trovavano già lì per i test pre stagionali. In un secondo momento, anche la gara della Thailandia ha subito un rinvio, questa volta per tutto il Motomondiale; spostando l’inizio del campionato di MotoGP al 5 aprile, ad Austin. Tuttavia per il GP di Tailandia è già stata trovata una data sostitutiva, ad ottobre, anticipando il GP di Aragon; apportando così delle importanti modiche al calendario di MotoGP 2020.

Un ulteriore modifica la calendario MotoGP: il GP di Austin è stato spostato al 15 novembre, al posto della gara di Valencia, che slitta al 22 novembre. A questo punto il campionato inizierà il 19 aprile in Argentina.

Formula E

La Formula E ha inaugurato questa triste escalation di rinvii già ad inizio febbraio, con il rinvio dell’E-prix di Sanya, in Cina, in programma il 21 marzo. È invece notizia recente che la gara di Roma del 4 aprile è stata cancellata. A posto delle gare in Cina e Italia, si potrebbero correre due gara al circuito di Valencia, ma al momento nulla è confermato. Anche l’e-prix di Jakarta è stato rinviato e non si disputerà il 6 giugno.

Superbike

Così come per la MotoGP, anche la Superbike vede il suo GP del Qatar rinviato a data da destinarsi, per le stesse ragioni politiche decise dal governo qatariota. Tuttavia il calendario della Superbike non è così fitto come altri, e non dovrebbe essere un problema trovare una data sostitutiva per la gara in Qatar.

Siamo tutti annoiati senza i nostri sport preferiti, ma solo collaborando ANDRÀ TUTTO BENE.
Se non è indispensabile, RESTA A CASA!

Endurance

Non è esclusa da questi cambiamenti nemmeno la categoria dell’Endurance. La 12 Ore di Monza, infatti, prevista a fine Marzo, verrà spostata al 10 luglio. Non è ancora chiaro, invece, se anche la parata dimostrativa sulla leggendaria sopraelevata di Monza verrà riproposta a luglio, o meno.

DTM

Sempre per quanto riguarda l’Autodromo di Monza, i test prestagionali di DTM di metà marzo, sono stati spostati ad Hockenheim. Mentre, per il momento, resta in calendario la tappa italiana del DTM, proprio a Monza, il 28 giugno.

 

F1 | Binotto: “La Ferrari potrebbe passare al progetto 2021 dopo le prime gare se il divario sarà troppo grande”

Simone Frigerio

Vivo per scrivere, mi nutro di MotoGP e Formula 1