EnduranceWEC

WEC | 6 Ore di Imola – Cambia il BoP e rivoluziona i valori in campo

Siamo entrati nella settimana della 6 Ore di Imola, con FIA e ACO che hanno modificato pesantemente il BoP in vista del weekend.

La gara inaugurale del campionato 2024 ha visto come protagonista assoluta la Porsche 963, la quale ha concluso con tre vetture su podio. Il vantaggio rispetto alle concorrenti è stato abbastanza marcato, specialmente nei confronti delle LMH, ma non riconducibile esclusivamente al Balance of Performance. Tuttavia, FIA e ACO sono intervenute su questo aspetto e hanno rivoluzionato quello che è il BoP della 6 Ore di Imola. 

BoP 6 Ore Imola Balance of Performance Ferrari Toyota Lamborghini
Start -FIA WEC 6h of Monza – Autodromo Nazionale Monza – Monza – Italy –

Tramite le tabelle pubblicate direttamente dalla federazione possiamo capire e vedere come siano cambiati i valori che condizionano il BoP. Tra questi, ovviamente, troviamo peso, potenza ed energia utilizzabile per ogni singolo stint di gara. 

Partendo dalle padrone di casa, le 499P schierate in griglia hanno guadagnato sia in peso che potenza. Le LMH del cavallino hanno ricevuto una riduzione della zavorra di 34 kg, mentre la potenza è cresciuta di 7 kW, così come i MJ per stint che hanno visto un +2. Pesanti modifiche ai valori anche per la Toyota GR010 Hybrid, che ha perso 29 kg e guadagnato una potenza di 6 kW.

Valori che lasciano trasparire una sorta di “errore” nell’assegnazione del BoP nella prima gara, la 1812 km del Qatar, molto più pesante per la Toyota. La Porsche, che giunge a Imola come riferimento, ha guadagnato sia in peso che potenza, – 15 kg sulla bilancia e + 3 kW sul complessivo della potenza. Tra le altre LMDh anche la Alpine A424 ha ricevuto una cura dimagrante di 28 kg, seguita dalla BMW con – 25 kg il suo peso minimo.


Leggi anche: WEC | 6 Ore di Imola – Anteprima, Orari e Programma della seconda tappa del 2024


BoP 6 Ore Imola
Tabella del Balance of Performance delle Hypercar – @FIA

Cadillac è la LMDh meno intaccata dalla riduzione del peso, ma ha ricevuto un sensibile incremento della potenza, infatti, per la V-Series.R sono 24 i CV in più da poter erogare in gara. Peugeot, con la 9X8 2.0, non ha riferimenti su cui intervenire, per cui correrà con un peso di 1061 kg e 510 kW (683CV). Dopo la pesante modifica alla LMH, tra cui aerodinamica, sospensioni e ruote, FIA e ACO hanno deciso che il sistema ibrido all’anteriore interverrà oltre i 190 km/h, come le altre LMH.

Balance of Performance LMGT3 BoP

Tabelle del BoP assegnato alle varie LMGT3Tabelle del BoP assegnato alle varie LMGT3

Assieme ai valori delle Hypercar, FIA e ACO hanno pubblicato le tabelle di livellazione delle prestazioni per la classe GT. Aston Martin, dopo aver conquistato un doppio podio in Qatar vede ridursi il suo peso, ma anche la potenza. L’assegnazione di valori per le vetture GT è piuttosto complessa. Infatti, vengono prese in considerazione le curve di potenza dichiarate dai costruttori, da cui gli organizzatori “scelgono” come intervenire. Per incrementare o ridurre la potenza, viene imposta una percentuale che cambia l’erogazione della potenza, riducendo o incrementando le prestazioni delle LMGT3.

Crediti immagine di copertina e sommario: DPPI
Crediti immagini tabelle: FIA

Rimani aggiornato su tutte le notizie dal mondo Endurance e GT seguendoci sul canale Telegram dedicato.