24h Le MansA TCWEC

WEC | 24 ore di Le Mans 2023 – Albo d’oro e statistiche pre-gara

100 anni di storia, e non sentirli: vediamo l’albo d’oro e la statistiche della 24 ore di Le Mans prima dell’edizione del Centenario

100 anni di storia, e non sentirli: andiamo a scoprire alcune curiosità statistiche e a rivedere l’albo d’oro prima dell’edizione del centenario della 24 ore di Le Mans.

L’albo d’oro della 24 ore di Le Mans

24 ore di Le Mans albo d'oro

24 ore di Le Mans albo d'oro

A guidare la classifica delle vittorie è Porsche, con 19 vittorie assolute e 109 di classe, seguita da Audi a 13 vittorie e Ferrari a 9 assolute e 38 di classe.

Dopo Jaguar a 7 e Bentley a 6 troviamo Toyota a 5, Alfa Romeo e Ford a 4, quest’ultime tutte consecutive, dal 1931 al 1934, dal 1966 al 1969, e dal 2018 al 2022.

Se Toyota conquistasse la 6ª vittoria, otterrebbe il secondo trofeo “permanente”, da non restituire. Solo Ferrari, Porsche e Audi hanno ottenuto una striscia così lunga, il record di Porsche con la 956/962 è di 7 vittorie.

Parlando di Ferrari, questo è il primo tentativo ufficiale in 50 anni. Nel 1973 la 10ª vittoria venne sfiorata, uno dei grandi rimpianti della Scuderia dei vecchi tempi.

Porsche è a caccia della 20ª vittoria, mentre Cadillac, dopo un primo programma fallimentare negli anni 2000 cerca ancora la prima. Peugeot infine è a caccia della vittoria numero 4.

Buemì a caccia della quinta vittoria

Parlando di piloti, Sebastien Buemì punta alla storica quinta vittoria, una meno di Jacky Ickx.

Andrè Lotterer punta alla 4ª vittoria, che sarebbe anche la sua prima con Porsche.

Earl Bamber e Nick Tandy hanno vinto insieme in Porsche nel 2015, ma lotteranno contro l’altro in Cadillac e Porsche.

Romain Dumas, nel caso di vittoria della Glickenhaus #708, porterebbe a casa la 3ª vittoria, ognuna con un costruttore diverso: ha già vinto con Audi nel 2010 e Porsche nel 2016.

Giri Record, distanze massime e record in gara

Per questo, salvo una straordinaria gara senza molte neutralizzazioni, non saranno battuti i record di distanza, né tanto meno i giri record che riportiamo qua sotto.

  • Record assoluto sulla distanza:
    5410,713 km, 397 giri, Audi R15+ TDi, 2010
  • Record assoluto sul giro in gara:
    3:17,297, media di 248.628 km/h, Mike Conway, Toyota TS050H, 2019
  • Record assoluto sul giro in qualifica:
    3:14.791 di Kamui Kobayashi
    nel 2017 alla media di 251.881 km/h. 

    • Record Hypercar in qualifica:
      3:22,982, Antonio Fuoco, Ferrari 499P
      .
    • Record Hypercar in gara:
      • 3:27.607, Brendon Hartley, Toyota GR010H, 2021

Statistiche varie

  • Questa è la 15ª versione del Circuit de La Sarthe. La prima versione era lunga 17 km ed arrivava fino al centro della città. Venne poi tagliata realizzando la curva di Tertre Rouge.
  • Orario di partenza: fino al 2005 e con rare eccezioni è stato alle 16:00. Quest’anno, dopo molti anni in cui la bandiera verde veniva data alle 15:00, siamo di nuovo tornati all’orario classico.
  • Starter: LeBron James è il primo sportivo di una certa rilevanza a sbandierare la bandiera francese al via. Il ruolo negli ultimi anni è andato soprattutto ai manager di grandi case automobilistiche.
  • Grand Marshal: figura creata nel 2013, guida la pace car nel giro di ricognizione. Tom Kristensen, “MIster Le Mans”, svolgerà questo ruolo per la 2ª volta
  • Ferrari non conquistava una pole position alla 24 ore di Le Mans dal 1973
  • Nessuno ha mai vinto dalla 13ª e dalla 15ª posizione, occupate dalla #311 Action Express e dalla #4 Vanwall.
  • Dal 1963 al 2022m cioè da quando i tempi in qualifica determinano la griglia, la vittoria ha arriso alle squadre in pole il 21% delle volte, il 18% al secondo posto, il 5% al terzo,. il 15% al quarto.
  • Nessuno ha mai vinto da sotto la sesta posizione dal 2005.
  • D’altronde la squadra in pole si è ritirata il 38% delle volte.
  • La miglior percentuale di vetture classificate alla bandiera a scacchi è proprio nella prima edizione, nel 1923, con il 90,9%

Rimani aggiornato su tutte le notizie dal mondo Endurance e GT seguendoci sul canale Telegram dedicato.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter