A TCWEC

WEC | 6 Ore di Monza – Antonio Fuoco: “Temperature incognita ma almeno non avremo problemi senza termocoperte”

Il commento di Antonio Fuoco dopo il venerdì della 6 ore di Monza del WEC: “Degrado gomma la chiave del weekend”.

Fuoco WEC Monza
La vettura #50 di Antonio Fuoco impegnata nelle libere della 6 ore WEC di Monza. Credits: Marco Borgonovo

La Ferrari approda a Monza da fresca vincitrice della 24H di Le Mans. L’abbraccio dei tifosi è immediato, sin dal venerdì. Lo sa bene Antonio Fuoco, che sul circuito De La Sarthe ha ottenuto una incredibile Pole Position con la sua #50. In vista della tappa italiana, il calabrese ritiene che le alte temperature saranno la principale incognita del weekend.

Noi cercheremo di dare il massimo, come sempre. Il nostro obbiettivo è massimizzare il pacchetto che abbiamo ma questa non sarà una gara semplice: le temperature sono decisamente più alte rispetto alle precedenti corse, persino rispetto a Sebring. I dati raccolti durante le libere saranno fondamentali. Con queste temperature la chiave del weekend sarà la gestione gomma. L’overheating sarà una grande incognita ma, rispetto alle prime gare, abbiamo fatto importanti passi in avanti anche sotto questo aspetto”.

La Rossa dopo la vittoria francese, come immaginabile, è stata oggetto di un importante intervento da parte della FIA con il BoP, considerato dai più decisamente severo.

Onestamente non è qualcosa che spetta a noi commentare”, chiarisce subito Fuoco. “Noi cerchiamo sempre di dare il massimo con quello che abbiamo, vedremo alla fine del weekend. Non posso dire che sia giusto o sbagliato, ma noi ci concentriamo esclusivamente su noi stessi”.

Fuoco: “Termocoperte torneranno un tema in Giappone

In tema di decisioni della Federazione, a Monza riprenderà il divieto di utilizzo delle termocoperte dopo l’eccezione di Le Mans. Sul punto Fuoco ritiene che, soprattutto in ottica sicurezza, la FIA dovrebbe considerare attentamente la scelta che però non rappresenterà una particolare incognita a Monza.

Penso che qui a Monza con le temperature che abbiamo in questo weekend non credo sarà un problema”, ha spiegato il calabrese. “Sicuramente tornerà ad esserlo dalla prossima, in Giappone. Resta un tema di grande attenzione. Ovviamente da piloti cerchiamo sempre di fornire il nostro feedback alla FIA anche se, dal mio punto di vista, è più sicuro utilizzarle. In ogni caso, qualsiasi decisone prenderà la FIA, sarà uguale per tutti e noi l’accetteremo”.


Leggi anche: WEC | 6 ore di Monza – Cronache dal Paddock: verifiche e track walk del giovedì


Dopo Le Mans, la Ferrari si è rilanciata anche in classifica piloti. Fuoco non nasconde che in squadra vi è la consapevolezza di potersela giocare con Toyota.

È il nostro sogno” conferma Antonio. Sappiamo che Toyota ha un vantaggio e soprattutto molta più esperienza di noi. Daremo comunque il massimo e ci proveremo sino all’ultima gara”.

Per concludere, un invito ai tifosi ad accorrere a Monza per far si che la gara di domenica sia una grande festa. “Qui a Monza l’affetto per noi è tantissimo. È bello vedere così tanta gente nel paddock, che ci da tanta carica. Non vedo l’ora di vedere le tribune domenica”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter