WEC

WEC | Ferrari 499P all’esordio in Qatar: Giovinazzi e Fuoco vogliono il titolo

Giovinazzi e Fuoco non si nascondono: nel 2024 la Ferrari 499P punta al titolo di campione nel WEC.

Ferrari AF Corse si prepara all’esordio nella prima tappa del campionato WEC 2024, in Qatar. Si tratta della prima volta in assoluto che il circuito di Lusail ospita un appuntamento del mondiale endurance. Protagonisti in pista saranno anche quest’anno gli italiani Antonio Giovinazzi, Alessandro Pier Guidi e Antonio Fuoco, che divideranno le due 499P con Nielsen, Molina e James Calado.

Giovinazzi Fuoco Ferrari WEC
I piloti Ferrari Giovinazzi e Fuoco hanno stabilito gli obbiettivi per il campionato 2024 del WEC. Credits: Ferrari

In Ferrari si è scelto di non utilizzare alcun gettone di sviluppo rispetto al 2023. Il team, piuttosto, si è concentrato nel migliorare il pacchetto tecnico già a disposizione consapevole delle grandi potenzialità ancora inespresse.

Il 2023 è andato in archivio come un’ottima stagione chiusa al terzo posto in classifica Piloti. Guardiamo all’imminente inizio del nuovo campionato con l’ambizione di fare del nostro meglio“, spiega Antonio Fuoco.

Il pilota cosentino non ha poi nascosto che quest’anno la Rossa intende giocarsi i titoli mondiali con la corazzata Toyota.

Significa provare a vincere il titolo iridato e di tornare a Le Mans determinati a gareggiare per il successo nella 24 Ore più famosa al mondo”.

Giovinazzi per bissare Le Mans puntando il titolo:

A Fuoco ha fatto eco Giovinazzi, vincitore della scorsa edizione della 24H di Le Mans.

I risultati raggiunti nel 2023 non vanno certamente dimenticati, ma ora è arrivato il momento di concentrarci sul futuro“, ribadisce il pugliese.

“Per la stagione 2024 gli obiettivi sono ambiziosi: vorrei rivincere la 24 Ore di Le Mans e provare a conquistare il titolo mondiale che sarebbe un traguardo straordinario per Ferrari”.

“L’anno scorso abbiamo compiuto un’impresa eccezionale alla 24 Ore, ora proveremo a fare ancora di meglio lottando per la vittoria iridata”.


Leggi anche: WEC | Ecco la nuova Ferrari 499P per il mondiale 2024: FOTO


Quella 2024 sarà una stagione con tante novità. Prima fra tutte la presenza di nuovi tracciati in calendario.

Quest’anno abbiamo una gara in più rispetto al 2023, portando a otto le sfide iridate. Questo è un aspetto positivo perché ti fornisce qualche possibilità in più per recuperare in caso di episodi poco fortunati in gara” conferma Alessandro Pier Guidi.

Il calendario include due piste sulle quali non abbiamo mai gareggiato con le Hypercar (Imola e San Paolo, Ndr) dove non mancheranno le incognite, in particolare perché non abbiamo riferimenti assoluti sulle nostre prestazioni e quelle dei nostri avversari”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter