WEC

WEC | Ferrari – Calado verso le Qualifiche di Imola: “Buone sensazioni. Toyota più veloce di quel che sembra”

James Calado, alla guida della Ferrari 499P #51, ci racconta la sensazioni verso le Qualifiche della 6 Ore WEC di Imola.

Abbiamo avuto l’occasione di intervistare James Calado nell’Hospitality Ferrari. L’inglese, alla guida della 499P #51 ha rivelato che Imola potrebbe non essere una pista favorevole alla Rossa, evidenziando come traffico e pioggia saranno le incognite più importanti nella 6 ore WEC di Imola

Ferrari Imola WEC
Le parole di James Calado della Ferrari verso le Qualifiche della 6 ore del WEC a Imola. Credits: Jacopo Moretti x F1inGenerale

Siete davanti nei tempi, il che non è mai male, com’è il feeling in macchina?

“[…] Il feeling è ok. Abbiamo fatto un programma diverso [dalla #50, ndr] per provare alcune cose con tutte le auto. Quindi il tempo sul giro che vedete potrebbe non essere quello reale. Ma sicuramente dobbiamo migliorare un po’.

Sono ragionevolmente soddisfatto, sento che la macchina funziona bene.”

Quindi sei soddisfatto del bilanciamento della macchina?

“Non al 100%, ma dobbiamo ancora migliorare. Al momento è accettabile, di sicuro ho già sensazioni migliori rispetto al Qatar”

Il Qatar è stato avaro di soddisfazioni per Ferrari, come è cambiata la 499P a Imola?

La macchina è la stessa del Qatar, eccezion fatta per il BoP. Per quanto riguarda questo tipo di pista, sulla carta dovrebbe essere peggiore del Qatar [per noi]. La nostra macchina funziona bene in circuiti ad alta velocità, come a Le Mans. Qui invece ci sono molti tratti piuttosto lenti.. Vedremo, onestamente non si ha idea di cosa stiano facendo gli altri team. Di sicuro Toyota è più veloce di quello che si vede sul giro.”

Imola, un circuito storico e la gara di casa della Ferrari, quanto è bello correre qui?

“Davvero bello. Guardate tutti i tifosi. È incredibile, sono tantissimi.

Non posso dire che ci sia una pressione maggiore, almeno per me, dato che sono più “anziano”. Comincio a rilassarmi un po’ di più. Per me è solo una bella sensazione avere il loro sostegno.

[…] È incredibile. Ogni giorno o ogni giro che percorro, mi sento sempre privilegiato ad essere sulla macchina rossa, a vedere il logo Ferrari. Sono ormai dieci anni che corro con la Ferrari, quindi sono molto felice di continuare.”

Il traffico è l’argomento del weekend, come vedi la differenza tra Hypercar e LMGT3?

“Questo circuito è sicuramente più impegnativo perché è stretto. Il traffico delle GT3 non è più così veloce come era con le GTE.

Le GT3 sono molto più lente [in rettilineo] e noi arriviamo [da dietro] molto più veloci. Dobbiamo prendere un po’ di margine [di sicurezza], perché come avete visto in Qatar ho commesso un errore [in un doppiaggio]. Alla fine è lo stesso per tutti, tutti devono gestire, tutti cercano di fare il loro meglio. La track position è importante.”

Ferrari WEC Imola
La Ferrari 499P #50 impegnata nelle Prove Libere della 6 Ore WEC di Imola. Credits: Jacopo Moretti x F1inGenerale

Per le qualifiche è prevista pioggia, sarà decisivo per la sessione e forse anche per la gara?

È difficile rispondere perché, ad esempio, se le FP3 sono asciutte e le qualifiche sono bagnate, non avremo alcun riferimento perché qui non abbiamo mai guidato sotto la pioggia.

Ma sicuramente alcune vetture funzioneranno meglio di altre. Spero solo che saremo bravi sotto la pioggia. Se non lo saremo… non lo saremo, che ci si può fare? Ma come ho detto prima, la posizione di partenza è molto importante. Perché anche [in prova], quando si segue, si perde un secondo e mezzo. E per sorpassare servono due secondi [di vantaggio]. È come in F1.

Quali saranno le chiavi principali per fare una grande gara? Hai parlato della posizione in pista…

“[Avere] aria pulita [davanti]. E un po’ di gestione della macchina. Qui è dura per i freni, soprattutto i freni posteriori. Quindi a volte dobbiamo gestire un po’ la situazione per tenere tutto sotto controllo. Ma l’aria pulita è importante.”

E anche la temperatura degli pneumatici potrebbe essere fondamentale. Inoltre, forse ci saranno diverse neutralizzazioni…

“Come sempre. Più le gomme sono fredde, meglio è per la macchina, perché abbiamo un limite sulla pressione degli pneumatici, ed è sempre alto per essere sicuri. Quindi, più riusciamo a [tenere bassa] la temperatura, più la macchina è veloce.”

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter