Esclusiva DTM, René Rast: ”L’affidabilità è il punto chiave della stagione”

In occasione del quarto weekend stagionale del DTM al Norisring, F1inGenerale ha parlato con René Rast, leader in campionato.

DTM René Rast
René Rast, Credit: F1inGenerale

René un weekend dal doppio volto; una rimonta e vittoria in gara 1, una pole e 7° posto in gara 2. Raccontaci un pò come è andata.

Si in gara 1 ho avuto problemi in partenza e sono andato in stallo. Il gruppo è stato molto reattivo a non centrarmi in pieno e sono stato molto fortunato. Nel prosieguo della gara la safety car del primo giro ha permesso al mio ingegnere di cambiare la strategia e ci siamo subito fermati per il cambio gomme. Da lì ho iniziato a rimontare e a portare a casa la vittoria. In gara 2 purtroppo non sono riuscito a capitalizzare la pole position per il contatto con Nico (Muller ndr) e anche in questo caso ho dovuto rimontare. Rispetto a gara 1 non c’è stata nessuna safety car e questo ha reso le cose più difficili, ma alla fine l’importante è stato aver preso punti.

In questa prima metà di stagione hai dimostrato di essere uno dei migliori piloti che riescono a portare al limite queste nuove vetture da oltre 600 cavalli. Cosa ne pensi di questa turbo era del DTM? Saresti favorevole alle tecnologie ibride nel DTM?

Queste macchine sono molto divertenti da guidare; con tanta più potenza i piloti sono molto più felici di guidare ma allo stesso tempo bisogna essere molto concentrati per gestire tutta la potenza e la durata degli pneumatici. I team e gli ingegneri hanno fatto un ottimo lavoro ed è soprattutto merito loro che stiamo avendo delle gare molto combattute. L’ibrido è un qualcosa a cui tutti stanno pensando; sarebbe un step importante sia a livello tecnico, auto più veloci, sia a livello di spettacolo per tutti i tifosi che già quest’anno stanno assistendo a delle belle gare con tante lotte in pista.

Quest’anno abbiamo visto tanti problemi soprattutto nelle gare iniziali. Credi che l’affidabilità sia la chiave di tutta la stagione?

Decisamente. Dobbiamo evitare di commettere errori e stare lontano dai guai. Purtroppo il turbo provoca delle pesanti vibrazioni e questo ha come conseguenza la rottura per risonanza di varie parti nella vettura, soprattutto componenti elettroniche. Ovviamente tutto ciò è normale perchè siamo alla prima stagione con questi motori ma i team sono già a lavoro per ridurre le rotture. Mi sento di dire che l’affidabilità deciderà il vincitore di questo campionato.

Dopo i tre appuntamenti su circuiti permanenti, il DTM a Norimberga ha corso su un circuito cittadino. Quanto è diverso l’approccio tra le due categorie di circuiti?

Il Norisring è un misto di velocità e staccate. Per cui da un lato bisogna avere una vettura scarica dal punto di vista aerodinamico per avere più velocità sul dritto ma d’altra parte per le due staccate lente bisogna avere un anteriore molto preciso con un buon angolo di sterzo. Inoltre, a causa delle temperature, i dischi dei freni vengono cambiati per espellere quanto più calore possibile. Alla fine, pur essendo un circuito molto semplice come layout, bisogna trovare il giusto compromesso. DTM René Rast

Seguici anche su Instagram: @F1inGenerale.

Orari del Week End: GP Gran Bretagna 2019 – Anteprima e orari TV su Sky e TV8 [F1, F2, F3]