F1 | 6 sprint race nel 2022? Zak Brown: “Serve un accordo economico”

Il progetto per le 6 sprint race nel 2022 rischia di saltare. Zak Brown: “Dobbiamo trovare un accordo economico con tutti i team”

f1 gp silverstone
© unkwonw

I maggiori dirigenti della FIA vogliono portare avanti l’idea delle 6 sprint race nel 2022, dopo il successo della passata stagione. Il tutto, però, rischia di saltare se i team non troveranno un accordo economico. Esse riceveranno una somma di 500 mila dollari per i primi 5 eventi, più 150 mila dollari per il sesto. In poche parole: 2,65 milioni di dollari per 6 sprint race. Non ci sarà nessuna indennità per gli incidenti.

Il lamento maggiore arriva dai top team, i quali si troverebbero al limite del loro budget cup. Secondo Zak Brown una squadra ha richiesto alla federazione un aumento di 5 milioni di dollari sul limite di denaro imposto; egli, però, non ha voluto specificare di quale team si trattasse. I team più deboli non vogliono che questo accada. Essi credono che questi soldi in più verranno spesi dai top team per sviluppare maggiormente le loro monoposto.


Leggi anche: F1 | Regolamento 2022: incrementato di altri 3 kg il peso minimo delle vetture


Il tutto verrà deciso alla votazione delle commissione della Formula 1. Quest’ultima è formata da 10 rappresentanti della FIA, 10 della F1 e 1 rappresentante per ogni team. La commissione ha bisogno di 28 voti su 30 per approvare il progetto. Mentre i voti della FIA e della F1 sono garantiti, non possiamo dire lo stesso per i team, infatti, Ferrari Red Bull e Mercedes potrebbero fare ostruzionismo.

Brown, il cui team è contento dell’attuale ammontare del budget cap, ha affermato: “Ci ritroveremo tutti ad affrontare la stessa sfida. Il problema degli incidenti fa parte dello sport e io non voglio risolverlo semplicemente gonfiando il mio portafoglio. Una squadra ha richiesto un aumento di 5 milioni di dollari. Richiesta avvenuta, secondo me, senza nessuna ragione plausibile.”

Il CEO della McLaren conclude dicendo che la soluzione migliore sarebbe quella di far slittare il tutto al 2023. “Per me spostare tutto a 2023 sarebbe la cosa migliore da fare. Nel 2023, infatti, ci sarà bisogno solamente di 6 team favorevoli su 10. Una maggioranza più risicata che potrebbe aiutare le squadre economicamente meno forti.”

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Giuseppe Cialeo

Classe 1998. Studio per diventare Ingegnere Meccanico presso l'Università degli studi di Ferrara. Considero la Formula 1 come la mia più grande passione da quando avevo 4 anni.