Formula 1

F1 | Addio ad Alberto Antonini: è morto l’ex portavoce della Ferrari

Morto Alberto Antonini, addio all’ex portavoce della scuderia Ferrari.

Lutto nel mondo della Formula 1: Alberto Antonini è morto. Il suo nome era legato alla scuderia Ferrari, di cui era portavoce nell’era di Maurizio Arrivabene.

Antonini aveva 62 anni. Originario di Imola, aveva iniziato la sua carriera lavorando come giornalista presso Autosprint. In seguito ha collaborato con Sky e con altre testate ben note nel mondo dell’editoria.

Credits: Ferrari Press Officer

Nel 2014 era approdato nella scuderia Ferrari in qualità di addetto stampa; Antonini faceva parte di quella rivoluzione messa in atto da Sergio Marchionne per rilanciare il Cavallino sia dentro che fuori la pista. Il giornalista era rimasto legato alla Rossa di Maranello fino al 2019, coprendo tutto il periodo in cui Arrivabene era Team Principal della scuderia.

Alberto Antonini è morto nella giornata odierna presso l’Ematologia Seragnoli del Policlinico Sant’Orsola di Bologna. Stando a quanto si apprende, l’ex penna di Autosprint lottava da tempo contro la leucemia; il male sembrava essere sotto controllo. Almeno fino a qualche giorno fa.

Antonini era una figura molto nota non solo tra i tifosi Ferrari, ma anche all’interno del Circus. Sapeva parlare un inglese molto fluente, e aveva uno stile tagliente e molto competente nel campo del motorsport.

In uno dei suoi ultimi editoriali su FormulaPassion, Alberto Antonini aveva discusso dei problemi dell’attuale Ferrari con sguardo critico. “La stagione della Rossa è partita male e rischia di finire peggio”, aveva scritto, commentando l’inizio del 2023 disastroso, “se le evoluzioni non danno i risultati sperati come è successo in Spagna.”

“Da un lato è chiaro che se i problemi sono solo sulla SF-23 non sulle altre monoposto, la colpa è di Ferrari e non di Pirelli. Dall’altro sembra evidente una difficoltà di dialogo tecnico tra Maranello e il mono-fornitore”, proseguiva.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

5 commenti

Giuseppe 15/12/2023 at 09:01

Una delle più belle “Penne” che abbia letto. Aspettavo e cercavo i suoi articoli.

Emanuele 16/12/2023 at 14:04

Un grandissimo conoscitore della formula uno, molto competente, schietto nei suoi giudizi, ci mancherà, un abbraccio alla famiglia!!!!!

Osvaldo 16/12/2023 at 14:56

Mancherà a tutti coloro che desiderano giudizi obbiettivi e competenti. Che tristezza..

Luciano 17/12/2023 at 21:38

Sono sempre I migliori ke ci salutano nel modo più triste RIP

Davide 22/12/2023 at 12:24

Mi dispiace molto. Era un bravo giornalista e i suoi puntuali commenti durante la gara quando intervistato, erano un lume su quanto poteva accadere in pista.

I commenti sono disabilitati