F1 | Addio Spa-Francorchamps nel 2023? Le possibilità sono concrete

Il circuito belga di Spa-Francorchamps sembra sempre più lontano dal rimanere nel calendario di F1 per l’anno prossimo.

Spa-Francorchamps calendario F1
Circuito di Spa-Francorchamps – Foto:Unknown

La presenza nel calendario 2023 della F1 del circuito di Spa-Francorchamps sta diventando sempre meno probabile. Come tutti sappiamo, il nuovo calendario non sarà noto prima della fine dell’estate. Stiamo già iniziando ad avere però più dettagli e più chiarezza sulle future decisioni relative ai tracciati.

Nel sabato di Montreal si sono incontrati tutti i maggiori vertici della F1, tra cui ovviamente Stefano Domenicali. In questo meeting, tra le altre cose, si è tornati sul discorso pianificazione calendario 2023.

Le prime conclusioni parlano di un massimo di 24 gare nel 2023. Questi GP, a differenza di quest’anno, dovrebbero essere raggruppati per “regioni” con 16 gare che si terranno fuori dall’Europa.


Leggi anche: F1 | Ferrari: “La FIA non ha seguito la procedura giusta con la direttiva tecnica sul porpoising”


Questa decisione lascerebbe solamente 8 tracciati all’Europa. Silverstone, Budapest, Barcellona, Imola, Zandvoort e Monza sono tutte piste che hanno già un contratto per il 2023 e saranno sicuramente in calendario. Restano così solamente due posti liberi per gareggiare in Europa. 

Liberty Media è tuttora in trattative con Monaco e pare che il principato dovrebbe cedere alle richieste, andando così a soddisfare le pretese economiche che la F1 richiede. Discorso diverso per il Red Bull Ring in Austria, che però essendo di proprietà Red Bull dovrebbe essere tranquillamente in calendario per il 2023.

Con questi otto circuiti i posti europei sono esauriti. Il futuro di Spa-Francorchamps dipende infatti da altri eventi extraeuropei che potrebbero essere annullati o rinviati. Si pensi al non ancora certo GP di Sud Africa, oppure al Messico, in attesa di rinnovo, e infine quello della Cina, nazione che dovrà aprire i confini prima di organizzare l’evento.

Anche se una tappa tra Sud Africa, Messico o Cina non entrerà in calendario per il 2023, Spa dovrà competere contro la Francia. Nonostante Le Castellet sembra essere al di sotto come preferenze rispetto al Belgio, la Francia sta lottando, sotto il punto di vista politico, per ottenere la possibilità di organizzare un gara per le strade di Nizza, GP che andrebbe a sostituire il circuito del Paul Ricard.

Il GP di Spa sta dunque perdendo le sue chance di restare in calendario. Le prossime settimane saranno fondamentali per capire come si svilupperà la situazione.

Seguici anche su Instagram

mm

Daniele Lo Re

Classe 2002 Bolzano, Alto Adige