F1 | Alain Prost svela perché ha preferito Ocon a Hulkenberg in Renault

L’esclusione di Hulkenberg da un progetto futuro della Renault ha stupito tutti, anche il pilota stesso non sembra averla presa benissimo. In occasione del GP del Belgio Alain Prost ha svelato quali sono le ragioni dietro questa sua decisione. Prost Ocon hulkenberg renault

prost ocon hulkenberg renault
sport.de

Molti si saranno domandati perché Renault abbia voluto escludere un pilota con così tanta esperienza (e sfortuna), per prendere un giovanotto fermo da un anno e proveniente da un vivaio completamente differente. Scelta azzardata quella della scuderia francese? Prost mette a tacere chi critica. Prost Ocon Hulkenberg Renault

“Non è stato facile per noi dire addio a Nico, era parte della famiglia. Abbiamo dovuto pensare alla squadra e di quale figura necessitasse. Non siamo al livello che ci aspettavamo, soprattutto con il telaio, col motore ci siamo. Nico è con noi da 3 anni, è stato un po’ critico sulle performance della monoposto e ha ragione, c’è qualcosa che deve cambiare. Il prossimo anno sarebbero scaduti i contratti di Nico e Daniel, non volevamo trovarci sul lastrico con due piloti esperti non inclini al rinnovo in caso di performance non ottime. Nico ci è sembrato un po’ negativo sui risultati sin ora ottenuti.

Abbiamo pensato al futuro e ai cambiamenti che avverranno e lui ci sembrava la scelta migliore, poiché cercavamo qualcosa di fresco. Abbiamo in mente un progetto a lungo termine con lui: contratto di due anni più l’opzione del terzo.”

Tanti fattori in ballo:

“Per questa scelta abbiamo ponderato molto anche sui fattori di marketing, dell’immagine e dei soldi. Ma soprattutto abbiamo pensato alla squadra: c’è bisogno di cambiare aria. Abbiamo fatto bene o male? Difficile dirlo, ma era necessario.”

Alain non nasconde di essere interessato ad Esteban già in passato.

“L’anno scorso era un pilota non di orbita Renault e non mi convinceva come situazione. Che lo diventasse a tutti gli effetti era una condizione sine equa non per averlo in squadra.”

È chiaro dalle parole di Prost che la Formula 1 stia sempre più puntando ai giovani. Leclerc, Verstappen, Russell, Norris e Ocon sono la Formula 1 del futuro.

Seguici su Instagram

F1 | GP Belgio – Sintesi prove libere 2: Ferrari domina sui giri secchi, ma sul passo gara è lontana

Simona D.

Studentessa di lingue appassionata di motori che spera, un giorno, di poter trasformare la sua passione nella sua professione.