F1| Aldo Costa lascia la Mercedes

A fine settembre Aldo Costa lascerà la Mercedes,dopo otto anni, per trasferirsi in Dallara. aldo costa mercedes

Nell’autunno del 2011 la Mercedes preleva dalla Ferrari Aldo Costa, l’ingegnere che darà molte soddisfazioni al team tedesco. A Brackley l’ingegner Costa riveste il ruolo di direttore tecnico fino alla fine del 2018, quando la Mercedes annuncia che Aldo Costa non sarà più direttore tecnico, ma bensì il ruolo di consulente, per concedersi più tempo insieme alla sua famiglia. aldo costa mercedes

Oggi tramite un comunicato Dallara e Mercedes hanno annunciato rispettivamente l’arrivo e l’addio di Costa. Inizierà all’inizio del 2020. Il suo ruolo come CTO di Dallara Automobili Spa gli concede di proseguire la sua carriera più vicino a casa. Continuerà a sviluppare la prossima generazione di talenti ingegneristici italiani – un approccio che Aldo ha promosso attivamente durante il suo tempo con la Mercedes.

L’italiano ha commentato:

Da quando ho lasciato il ruolo di direttore tecnico, mi sono divertito a supportare il team durante questa stagione e ho anche cercato la mia prossima sfida oltre la Formula 1. Dopo molti anni di lavoro ai vertici del nostro sport, sono entusiasta di poter contribuire con ciò che ho imparato ad altri progetti automobilistici. Ricordo di aver scritto a Giampaolo all’inizio della mia carriera per un lavoro – all’epoca non c’era nulla disponibile, ma era in grado di aprirmi alcune porte nel settore.

Ora, molti anni dopo, mi sembra che la ruota sia tornata al punto di partenza e sono orgoglioso di unirmi a questa iconica compagnia del motorsport italiano. Una delle mie passioni personali è quella di guidare e far crescere i giovani talenti, e sarà un obiettivo per me aiutare ad attrarre e sviluppare le prossime generazioni di talenti ingegneristici italiani alla Dallara. Infine, grazie ancora a tutti i miei amici e compagni di squadra della Mercedes. È stato un privilegio straordinario far parte dello sviluppo e del successo del team. Siamo stati in grado di creare un gruppo incredibilmente forte per affrontare il futuro”.

Seguici su Facebook

F1 | GP Italia-Fotogallery Alfa Romeo Racing, Ferrari e Mercedes