F1 | Novità in casa Mercedes, ali posteriori diverse per Hamilton e Bottas a Portimao

A due giorni dal Gran Premio del Portogallo emergono dei dettagli interessanti. Pare che Hamilton e Bottas avessero due ali posteriori diverse a Portimao.

hamilton bottas
Foto: mercedes

Nel Gran Premio del Portogallo Lewis Hamilton ha dimostrato, a differenza del suo compagno Valtteri Bottas, di essere in grado di tenere testa a Verstappen e alla Red Bull. Il finlandese, nonostante la pole  position conquistata il sabato, è apparso in grande difficoltà per gran parte della gara. Aveva stupito il team radio in cui Toto Wolff lo incitava affinché spingesse maggiormente per chiudere il gap dalla Red Bull di Verstappen.

A due giorni dalla vittoria numero novantasette del britannico emergono alcuni particolari molto interessanti. Pare che Hamilton e Bottas avessero due ali posteriori diverse. Probabilmente si tratta di una novità introdotta da Mercedes per cercare di ridurre la differenza di prestazione con la Red Bull. Stando a quanto emerso nelle ultime ore, i due alfieri delle Frecce d’Argento ogni weekend potranno scegliere quale tra le due ali posteriori montare a seconda del feeling con la macchina.


Leggi anche: La rubrica del lunedì | Con forza


La principale differenza sarebbe rappresentata da alcune componenti che andrebbero a modificare l’aerodinamica della vettura. Più precisamente sembra che la specifica montata sulla W12 di Hamilton gli permettesse di avere maggior velocità in rettilineo rispetto a Bottas a discapito di una peggiore guidabilità in curva. Potrebbe essere questa la ragione per cui il numero 77 è riuscito a portare a casa la pole position, grazie a una vettura molto più stabile.

In gara la situazione si è capovolta con un Hamilton in grado di reggere con più facilità il duello con Verstappen andando a gestire in maniera migliore le gomme. Bottas ha dovuto invece fare i conti con un degrado accelerato rispetto a quello del suo compagno di squadra. La differenza aerodinamica la si poteva notare anche dalle diverse traiettorie seguite dalle due monoposto.

Sarà interessante vedere se nei prossimi appuntamenti i due piloti Mercedes continueranno ad adottare soluzioni diverse o se in Portogallo si è trattato solo di un esperimento.

Seguici anche su Instagram