F1 | Alla ricerca della Formula…spettacolo

La Formula 1 è sinonimo della massima prestazione applicata alla tecnologia, ma un altro fattore da sempre ricercato è lo spettacolo. Formula 1 Ricerca Spettacolo

Formula 1 Ricerca Spettacolo
Credits: Pirelli

Da anni si parla di soluzioni per rendere le gare più “vivaci”, più spettacolari. Ci sono state proposte mai applicate: la possibilità di bagnare la pista durante il Gran Premio, le medaglie da assegnare ai primi tre classificati (unici ipoteticamente a conquistare punti utili per il mondiale),il doppio punteggio nell‘ultima gara. Altre sono andate in porto: Formula 1 Ricerca Spettacolo

Rifornimenti in gara. Formula 1 Ricerca Spettacolo

Nel 1994 sono stati introdotti i rifornimenti durante il Gran Premio (oltre al cambio gomme). Dal 2010 si è ritornati alla partenza del GP con il pieno di carburante, prevedendo solamente il cambio gomme durante il pit-stop.

Solo rifornimenti in gara.

Nel 2005 era previsto il solo rifornimento, con i pneumatici che dovevo durare per tutta la gara. Era possibile cambiare un solo pneumatico in caso di problema. Questa soluzione durò solamente una stagione, anche per ragioni di sicurezza: nel GP degli USA 2005 le scuderie gommate Michelin non presero il via per gravi problemi di sicurezza dovuti alla tenuta delle gomme, la gara si svolse con solamente sei vetture in pista gommate Bridgstone.

Le gomme.

Nel 2007 venne introdotta la regola che obbligava i piloti in gara ad utilizzare 2 tipologie di gomme (morbida e dura); oggi il regolamento prevede l’obbligo di utilizzarne almeno due delle tre gomme slick scelte dalla Pirelli (fornitore dal 2011) per la gara; regola smarcabile in caso di gara bagnata.

Pneumatici Pirelli di F1
Enzo Cristofaro

KERS e alettone anteriore regolabile.

Nel 2009 viene introdotto in Formula 1 il KERS (recupero di energia cinetica): la possibilità per i piloti di utilizzare un supplemento di potenza di 80 cavalli per 6,8 secondi al giro. I team ad utilizzarlo furono pochi. Messo da parte nel 2010, per poi ritornare nel 2011.

Insieme al KERS nel 2009 fu introdotta la possibilità di poter regolare l’ala anteriore dal pilota direttamente dall’abitacolo (non solo dai meccanici durante il pit-stop).

DRS.

Nel 2010 viene introdotto in DRS (Drag Reduction System), la possibilità, grazie allo spostamento di un flap,sull’ alettone posteriore di creare meno resistenza all’avanzamento, quindi maggiore velocità. Questo dispositivo può essere utilizzato da un pilota che risulta (al passaggio di una fotocellula in un definito punto della pista) sotto il secondo di distanza da chi segue, con la possibilità di “aprire l’ala mobile” favorendo il sorpasso in un settore della pista definita “zona DRS” (due o tre punti stabiliti in base al circuito).

I punteggi. Formula 1 Ricerca Spettacolo

Fino al 2002 ad andare a punti erano i primi 6 piloti: rispettivamente il punteggio era così suddiviso 10,6,4,3,2,1.

Dal 2003 al 2009 a conquistare punti erano i primi 8 piloti: 10,8,6,5,4,3,2,1.

Successivamente, dal 2010 ad oggi il sistema di punteggio premia i primi 10 piloti: 25 al vincitore,18,15,12,10,8,6,4,2,1. Dal 2019, 1 punto aggiuntivo viene assegnato al pilota che fa segnare il giro più veloce in gara se giunge al traguardo nei primi 10.

MotoGP | Anche il campione B di Iannone è risultato positivo