Formula 1

F1 | Allerta tsunami in Giappone: il GP a Suzuka è a rischio?

Nella notte è stata lanciata un’allerta tsunami in Giappone, in seguito al forte terremoto che ha colpito Taiwan: il GP di F1 rischia la cancellazione?

Il Giappone ha emesso un’allerta tsunami dopo il violento terremoto che ha colpito Taiwan. Gli abitanti dell’isola di fronte alla Cina si sono svegliati alle 8 (da noi erano le 2 di notte) con una scossa di magnitudo 7.4. Secondo lo United States Geological Survey (USGS) è la più potente degli ultimi 25 anni.

Credits: Red Bull Content Pool

Il bilancio provvisorio è disastroso: oltre 700 feriti e 7 morti. L’intensità del terremoto è stata avvertita anche nella prefettura di Okinawa, nel sud-ovest del Giappone. Gli abitanti sono stati fortemente invitati ad evacuare le zone costiere dato che ci si aspettava onde alte tre metri.

Subito dopo l’allerta, i voli dall’aeroporto di Naha sono stati sospesi, poi la situazione è lentamente tornata alla normalità. L’allarme tsunami è rientrato dopo qualche ora e declassato ad “avviso”, anche se resta la paura. Ai residenti delle isole, ma anche in tutto il Giappone, è stato chiesto la massima cautela per le eventuali scosse di assestamento.

Anche nelle Filippine, dopo è stato avvertito il terremoto, è stata emessa un’allerta tsunami, che successivamente è rientrata.

Il GP del Giappone verrà cancellato?

La Formula 1 rischia di non correre a Suzuka? Allo stato attuale non si parla di cancellazione, e la situazione sembra essere sotto controllo. L’agenzia meteorologica americana, però, ha segnalato la possibilità dal 10% al 20% che un terremoto della stessa portata possa verificarsi entro la settimana. Sarà fondamentale seguire l’evolversi della situazione nei prossimi giorni, per capire come la F1 reagirà di fronte a una probabile emergenza tsunami in Giappone.

Il meteo per il weekend di gara promette piogge e temperature basse. Gli esperti sostengono che il sabato potrebbe esserci possibilità di una qualifica bagnata al 40%. La domenica di gara, invece, dovrebbero esserci temperature leggermente più miti, ma non si esclude l’eventualità di pioggia.

Crediti immagine di copertina: Formula1.com

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.