F1 | Alonso ci riporta agli anni d’oro della Renault con un casco giallo-azzurro

Alonso ha mostrato questo mercoledì la decorazione del casco che indosserà nel 2021, riportandoci agli anni in cui si laureò bi-campione del mondo.

Foto: Sky, casco Alonso2021
Foto: Sky, casco Alonso 2021

Fernando Alonso, dopo aver completato il filming-day con la Renault RS20 sul circuito di Barcellona il 13 ottobre dello scorso anno,  ha suggerito ai suoi fan di riguardare i progetti di 14-15 anni fa per cercare di indovinare come sarebbe stato il casco 2021. In questi giorni ha  ha finalmente rivelato il mistero sui canali social.

I colori del casco 2021 sono quelli della bandiera spagnola e asturiana, visibile anche la nota Cruz de la Victoria. Il design è chiaramente ispirato ai caschi indossati nelle stagioni 2005-2006, in particolare spicca il giallo, ancora una volta predominante e l’azzurro sul fronte.

Sul lato vediamo un chiaro cenno al 2006, con il blu sopra e sotto e le strisce diagonali in giallo e rosso nella parte centrale a formare la bandiera spagnola.

Sul casco figurano gli sponsor personali di Fernando, EMCJET, Kimoa e Finetwork e ci sono anche i loghi di Alpine, Mapfre e Castrol.

Lo spagnolo che ha avuto un incidente in bici su una strada di Lugano, riportando una frattura alla mandibola superiore, non ha potuto essere presente alla presentazione tenuta nella giornata di ieri della nuova Alpine A521 F1, lo vedremo molto probabilmente direttamente in pista nei test del Bahrain a metà marzo, dopo oltre due anni di assenza dalla massima serie.

Intanto, nella giornata odierna sul circuito di Silverstone c’è stato il primo giro di installazione per la nuova monoposto che parteciperà al prossimo mondiale.

F1 | La nuova Aston Martin: la prima foto “rubata” della AMR21 di Vettel e Stroll

Giuseppe Cinotti

Autore per F1ingenerale.com. E’ appassionato di Formula 1 fin da bambino. Ama questo sport perchè è il suo sogno da sempre. Ama il rumore assordante, l'odore della pista, l'attesa, la tensione, le macchine che scattano impazzite, il brivido, la strada che corre veloce, i sorpassi, la paura di sbagliare, il coraggio, il superare se stessi. Il suo motto: "Non si può descrivere la passione, la si può solo vivere" cit. Enzo Ferrari.