F1 | Alonso correrà tutta la stagione 2021 con una placca metallica nella mandibola

Fernando Alonso correrà tutta la stagione 2021 con una placca metallica nella mandibola, a causa dell’incidente in bicicletta di un mese fa.

Alonso placca metallica mandibola
Alonso a bordo dell’Alpine – credits: Pinterest

Fernando Alonso, dopo l’incidente in bicicletta del mese scorso, sarà obbligato a tenere una placca metallica nella mandibola per tutta la stagione 2021. Il due volte campione del mondo sta preparando il suo ritorno in F1 con Alpine. Guiderà l’A521 per la prima volta nella seconda giornata di test pre-stagionali in Bahrain questa settimana.

Alpine ha insistito parecchio riguardo il fatto che l’incidente non avesse influito granché sulla preparazione di inizio della stagione. Lo stesso Alonso pochi giorni dopo essere uscito dall’ospedale si è rimesso in carreggiata. Proprio per questo non c’era alla presentazione della A521: il pilota ha preferito recuperare il tempo perso allenandosi e rinunciando all’evento. In un intervista di oggi Alonso ha ribadito di “sentirsi bene e pronto per salire in macchina”.

Ha spiegato che ha avuto una settimana e mezza dopo l’intervento chirurgico per riposarsi, ma poi ha ripreso la sua solita routine di preparazione alla stagione. “Non mi aspetto alcun problema, onestamente“, ha detto Alonso. “Mi alleno da due/tre settimane, tutto procede alla grade. Sono stato anche al simulatore lunedì e martedì. I preparativi non sono stati influenzati troppo. Mi sono perso solo un paio di giorni di marketing e di riprese di cui ero felice, in un certo senso! Ieri ho avuto una giornata molto intensa riguardo diverse attività di marketing. Ma mi sento bene. A livello professionale, mi sento 100% sicuro della mia guida“.

Dal punto di vista personale, dovrò rimuovere due placche in titanio che ho sulla mascella superiore, che mi verranno rimosse credo a fine stagione. Ma non influenzerà la mia vita professionale.Alonso fa il suo ritorno nella squadra in cui ha vinto entrambi i titoli di F1, anche se sono passati 15 anni da quei momenti gloriosi.

Leggi anche: TEST F1 | Segui in diretta la sessione pomeridiana di prove dal Bahrain [LIVE DAY 1]

Gli obbiettivi stagionali

Il team ufficiale ha ottenuto tre podi lo scorso anno sotto il nome di Renault ponendo finalmente fine alla sua assenza sul palco da quando è rientrata in griglia nel 2016. Ma deve ancora affermarsi come “primo team tra gli altri”, cercando anche di vincere quante Gran Premio.

Alonso, che ora ha 39 anni, sa che la sua più grande possibilità con Alpine arriverà con le nuove regole tecniche del 2022 e che in questa stagione si troverà in una dura lotta a metà classifica. Non temo alcuna sfida particolare“, ha detto Alonso, che ha vinto la 24 Ore di Le Mans e ha gareggiato nella 500 Miglia di Indianapolis e nel Rally Dakar durante i suoi due anni sabbatici in F1.

I team di metà classifica sono molto agguerriti ed è qualcosa di cui siamo consapevoli. Dobbiamo massimizzare e dobbiamo perfezionarci ad ogni fine settimana se vogliamo ottenere buoni punti. Poi un’altra sfida, ma non solo per me, ma per tutti nel team sarà la presenza di ben 23 gare”.

Parlando del suo ritorno in F1, Alonso ha affermato che ci saranno alcune cose a cui si dovrà abituare, ma a livello di giuda e di preparazione, si sente sicuro di sé e convinto di fare bene. “Non sono stato a casa a fare niente per due anni. Ho gareggiato ogni fine settimana, fondamentalmente, quindi non dovrei essere preoccupato.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Alessia Malacalza

Classe 2000, aspiro a lavorare nel mondo dello sport. Studio Comunicazione d'impresa e relazioni pubbliche a Milano.