F1 | Alonso-Hamilton: il duello all’Hungaroring che non ti aspetti

Il GP d’Ungheria è stato teatro di una delle gare più rocambolesche di questo campionato di F1. Sul circuito dell’Hungaroring è inoltre andato in scena il duello Alonso-Hamilton per la 4a posizione che ha fatto balzare in piedi tutto il pubblico. I due leoni ci hanno regalato una battaglia old-style che ha regalato non poche emozioni e anche tanta nostalgia. Duello Alonso-Hamilton

In questo campionato Mondiale di F1, le gare fin qui disputate sono state tutte abbastanza divertenti, culminate dalla lotta per il titolo iridato e tanti altri fattori. Ci sono poi quei Gran Premi che regalano emozioni e colpi di scena in successione, che rendono la gara indimenticabile. Il GP di Ungheria, terminato qualche ora fa, può essere un giusto esempio. Un mix di incidenti e sorpassi, con inoltre la variabilità del meteo, hanno reso quest’undicesima tappa del 2021 una di quelle gare dove non puoi sapere chi sarà il vincitore, se non alla bandiera a scacchi. Questa volta la sorte ha sorriso dalla parte di Esteban Ocon. Il pilota francese ha conquistato la sua prima vittoria in carriera, approfittando di tutto quello che è successo in partenza e del clamoroso errore Mercedes con Hamilton.


Leggi anche: F1 | GP Ungheria – UFFICIALE: Vettel squalificato, Sainz sale in P3


C’è stato però un momento del GP d’Ungheria che ha regalato davvero tantissime emozioni, e anche un po’ di nostalgia. Al giro 55 Lewis Hamilton sta tentando la rimonta dopo il 2° pit stop, a caccia di una improbabile, ma non impossibile, vittoria. Davanti a se trova un pilota che pochi giorni fa ha compiuto 40 anni e autore fino a quel punto di una buona prestazione: Fernando Alonso. L’asturiano occupa la 4a posizione con l’Alpine, mentre il suo compagno è in testa e cerca di andare a vincere il Gran Premio. Molto dipenderà da quello che riuscirà a fare il #14 in fase difensiva.

La battaglia tra i due si infiamma e fa salire le pulsazioni al massimo, ciò che ci si aspetta in una lotta composta da 9 titoli mondiali. Hamilton si attacca al posteriore dell’Alpine, non lasciando neanche il fiato al 40enne. Tuttavia, Fernando Alonso darà prova ancora una volta che l’età è soltanto un numero. L’asturiano si difende con le unghia e con i denti da un indemoniato Lewis Hamilton. Ogni giro che passa è una possibilità in più per il suo compagno di vincere il Gran Premio. Per 10 giri lo tiene dietro, non lo fa passare. Poi arriva il bloccaggio al giro n.65 dei 70 previsti: una sbavatura, forse la troppa pressione. Fernando finisce lungo in curva 1 ed Hamilton non ci pensa due volte. Il 7 volte campione del Mondo riesce a prendersi la 4a posizione, a caccia di una vittoria che ormai sembra impossibile.

Continua a macinare secondi Lewis Hamilton che nei 5 giri rimasti ha passato anche Sainz per il podio e ora è attaccato al duo di testa. Nulla da fare, è troppo tardi. Arriva l’ultima curva prima del traguardo. Esteban Ocon ce l’ha fatta e ha conquistato il successo, il primo della carriera. Un successo che arriva anche grazie ad Alonso. Esteban lo sa e lo dice: “Ho vinto anche grazie a Fernando.” Una difesa durata 10 giri e che ha regalato emozioni a tutti i tifosi che stavano seguendo la gara, una difesa che merita di essere scritta nei manuali di scuola guida per la F1. Tutto questo è Fernando Alonso che 3 giorni fa, lo ricordiamo ancora una volta, ha compiuto 40 anni. Eterno!

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Michele Guacci

Classe 2003. Studente al liceo scientifico e appassionato di F1 sin dall'infanzia