F1 | Alonso: “Se fossi in Mercedes o Red Bull, farei fatica ad accettare la sconfitta. Sarei un vulcano”

Nonostante i suoi 40 anni, Alonso fa ancora fatica ad accettare le sconfitte e, in un’intervista a SoyMotor.com, ha confessato che se gareggiasse per squadre più competitive come Mercedes e Red Bull, si trasformerebbe in un vero e proprio vulcano dinanzi alla vittoria dell’avversario.

Fernando Alonso, Alpine 2021. Fonte: Planet F1.

Nonostante i suoi 40 anni, Fernando Alonso sente di essere ancora fortemente competitivo e lo ha dimostrato durante il duello con la Mercedes di Hamilton in Ungheria.

Il pilota, domenica scorsa, non ha conseguito solo il suo miglior risultato stagionale ma ha anche aiutato il compagno di squadra, Ocon, a conquistare la sua prima vittoria.

Lo spagnolo – si ricorda – è ritornato in Formula 1 dopo due anni di assenza totale, durante i quali ha preso parte a competizioni come Le Mans, Rally Dakar e IndyCar.

Il tempo e le esperienze accumulate però non hanno mai spento lo spirito competitivo che arde in lui.

In un’intervista a SoyMotor.com, Fernando ha ammesso di avere ancora tanta difficoltà ad accettare una sconfitta.

Il senso di fallimento aumenterebbe, a detta di Alonso, se si ritrovasse a gareggiare per squadre estremamente competitive come Mercedes o Red Bull.

“Me lo sono chiesto tante volte ma no, non riesco ancora a digerire una sconfitta. Il fatto è che, in questo momento, non sono competitivo abbastanza per ambire al secondo posto o comunque lottare con i primi.

Se fossi invece in Mercedes o in Red Bull e vincesse l’altra squadra, allora sì, sarei un vulcano. Ma se non sei in quella posizione, devi porti obiettivi realistici”.

Ma allora quali sono gli obiettivi di Alpine?

“Forse è quello di finire ottavo, forse è quello di arrivare in Q3… ti poni questi piccoli traguardi – ha continuato Fernando Alonso – ma il vulcano è lì, anche quando non sono in Formula 1 e sono impegnato in qualsiasi altra attività. Anche se gioco a ping-pong o tennis, la situazione non cambia”.

Il pilota dovrebbe continuare a gareggiare nella massima categoria anche nel 2022, accanto a Esteban Ocon.

Quando si parla però della sua permanenza in Formula 1, Alonso diventa estremamente vago: “Mi sto divertendo, in pista e fuori dalla pista, che è una cosa che non mi sarei mai aspettato. Continuerò sino a quando non sentirò più il fuoco, finché mi divertirò e sarò competitivo.  

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | Domenicali: “F1 sta lavorando a format speciali per i GP storici”