F1 | Alonso sulle statistiche: “Sono importanti, ma contano titoli e vittorie”

Fernando Alonso sostiene che le statistiche siano importanti (“è ciò che rimane nel tempo”) anche se alcuni piloti davanti alle telecamere negano il loro interesse verso i numeri ma aggiunge che ciò che conta davvero sono titoli e vittorie.

Alonso statistiche
Foto: Joe Portlock / Getty Images

I piloti hanno opinioni diverse tra loro in merito ai numeri raggiunti nella loro carriera. Fernando Alonso è tra coloro che danno importanza alle statistiche, come dichiara ai microfoni di AS: “Sono sempre importanti, è ciò che resta nel tempo. Magari chi vive nella nostra epoca conosce tutti i dettagli di ogni pilota. Tuttavia tra dieci o quindici anni solo resteranno le statistiche, saremo valutati tramite quelle. Sono sempre importanti, anche quando si dice di no”.

Alonso è al momento terzo nella classifica di Gran Premi disputati a -3 da Barrichello e a -8 da Raikkonen. “Qualcuno ci supererà. I piloti arrivano sempre più giovani e si vanno anche ad aumentare i Gran Premi per ogni stagione. Quando iniziai [a gareggiare] io ne erano 16 o 17, ora sono 23. E’ normale che in quindici o venti anni, queste statistiche sul numero dei Gran Premi salteranno.” ha detto lo spagnolo a riguardo.


Leggi anche: F1 | Alonso annuncia il suo futuro: “Nel 2024 sicuramente sarò ancora qui”


Alonso è poi entrato nel dettaglio: “Certo, ci sono delle statistiche interessanti. Ne ho viste anche alcune sulla percentuale di punti ottenuti rispetto alla posizione della squadra o del compagno, e lì sono sempre tra i primi due o tre della storia, e mi sento orgoglioso. Alla fine, ciò che conta sono le vittorie e i titoli, e ho avuto la grande fortuna di assaporarlo perché ci sono molti piloti con grande talento e molta velocità che non hanno potuto assaporare un podio o una vittoria. Ho avuto la fortuna di vincere due mondiali e ne sono felice. Le esperienze degli ultimi anni mi hanno aiutato a prendere confidenza e a fare un po’ di quello che mi piace, che è il motorsport”.

“La Formula 1 è fantastica, è la migliore, ma non è tutto. È una delle cose che dico ai piloti del karting, quando siamo lì nelle Asturie. Che puntino alla Formula 1, il sogno a cui tutti vorremmo arrivare, ma c’è un numero incredibile di piloti e talenti. Quindi se non dovessero farcela, ci sono altre categorie e il motorsport è bellissimo in tutte.” conclude parlando anche dei giovani piloti che crescono nella sua Academy.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Emanuele Zullo

Classe 2005, vivo a Napoli dove frequento il liceo linguistico. Adoro qualsiasi cosa abbia quattro ruote e spero di trasformare la mia passione in lavoro.