F1 | Analisi di fine stagione – Haas: non un semplice anno

Un inizio di stagione difficile, accusati di essere una “Ferrari B”, quinta posizione nel mondiale costruttori, con errori e picchi di prestazione in continua altalena. Haas 2018 

Fonte: MotorBox

L’inizio di stagione

Nella stagione 2018 per la scuderia Haas i piloti sono Romain Grosjean e Kevin Magnussen.

La stagione inizia in Australia, sul circuito di Melbourne dove entrambi i piloti ottengono ottimi risultati in qualifica e nella prima parte di gara. Tuttavia, sono poi costretti;al ritiro  per un problema al pit stop, fissaggio delle gomme non perfetto per entrambi i piloti. Aldilà del risultato, però, le notevoli prestazioni hanno fatto insospettire Force India e McLaren tanto che hanno accusato la Haas di essere una vettura di derivazione Ferrari, perché ritenevano impossibile, in soli due anni, uno sviluppo così rapido. Lo stretto legame con la Ferrari, poi, ha insospettito ancora di più le scuderie rivali. Tuttavia, gli accertamenti da;parte della FIA (e lo stesso Steiner) hanno smentito questa supposizione, rivelatosi solo teorica.

Con il susseguirsi delle gare la competitività della vettura resta e si sviluppa, nonostante sia solo Magnussen a portare punti importanti per la squadra, resta invece anonimo Grosjean, resosi anche autore di diversi incidenti (Spagna, dove ha coinvolto altre tre vetture e Baku, finendo in testa coda sotto il regime di SC).




La svolta

La svolta per il campionato avviene al nono appuntamento della stagione, durante il GP d’Austria, al Red Bull Ring. Grosjean riesce a piazzarsi;in quarta posizione seguito dal suo compagno di squadra, posizioni agevolate anche dal ritiro di entrambe le Mercedes, costrette per un problema idraulico;verificatosi su entrambe le monoposto. L’Austria è il miglior risultato stagionale per la Haas.

Per un certo periodo la Haas ha avuto anche la speranza di superare il team francese, la Renault, nel campionato costruttori, speranza che poi è sfumata per una serie di ritiri da parte della Haas unite alle migliori prestazioni della Renault.

La Haas ha concluso la stagione in 5° posizione,dietro di 29 punti alla Renault e davanti alla McLaren.

I test Pirelli ad Abu Dhabi e il 2019

I partecipanti dei Test Pirelli svoltasi ad Abu Dhabi subito dopo il GP del 25 novembre ha visto partecipi Pietro Fittipaldi e Louis Delétraz.  Nella prima giornata;di test Pirelli nella quale vengono provate le nuove mescole in vista de 2019, il debuttante Fittipandi nonchè terzo pilota e test driver del team americano è stato costretto al ritiro dopo 18 giri per una rottura del motore, e la squadra quindi si è vista costretta;a montare una nuova Power Unit.  Diversa invece la giornata di Delétraz, che ha segnato 117 giri;favorendo tanti dati al team e realizzando un sogno che nutriva fin da bambino, essere al voltante di una Formula 1.

I piloti per il 2019 del team Haas, sono gli stessi, sono confermati Kevin Magnussen e Romain Grosjean.

 

F1 | Analisi di fine stagione – il 2018 in casa Renault

Haas 2018 Haas 2018  Haas 2018 Haas 2018 Haas 2018 Haas 2018 Haas 2018 Haas 2018 Haas 2018 

Ilaria Vimercati

Studentessa in Scienze dei Servizi Giuridici, coltivo una forte passione per la Formula 1. Sono amante della velocità, del brivido delle corse e del senso di libertà.