F1 | Analisi Passo Gara GP Bahrain: Mercedes e Red Bull vicinissime, lotta serrata a centro gruppo

La stagione 2021 di Formula 1 si è aperta con una gara entusiasmante in Bahrain. Le scuderie si sono date battaglia sia per la vittoria, sia per le posizioni a centro classifica. Analizziamo il passo gara del primo appuntamento stagionale. Passo Gara GP Bahrain

Passo Gara GP Bahrain
Passo Gara complessivo GP del Bahrain

Nel primo appuntamento stagionale vince Hamilton, in battaglia con Verstappen fino alla fine del Gran Premio. Leggermente indietro Bottas, vittima anche di un errore ai box da parte dei meccanici. Passo Gara GP Bahrain
Perez effettua una buona rimonta dopo il problema in partenza e riesce a risalire fino alla quinta posizione.
Buona prestazione di McLaren e Ferrari, che compie un grosso passo avanti dopo una stagione deludente. AlphaTauri si conferma in ottima forma, dopo delle buone qualifiche.
Male Alpine e Aston Martin.

Distacchi Gara
Distacchi GP del Bahrain

Primo Stint

Primo Stint Scatole Baffi
Passo Gara Primo Stint – GP Bahrain

A inizio gara le scuderie di vertice partono su mescola media, mentre gli altri team in top 10 montano gomme soft.
Verstappen e Hamilton mostrano un passo molto simile, Bottas si trova leggermente in ritardo, complice anche una partenza non entusiasmante. Perez si ritrova a dover recuperare ed effettuare sorpassi e il suo passo gara nel primo stint non è al livello dei primi tre.

Il midfield è molto compatto, seppur abbastanza indietro rispetto al gruppo di testa. McLaren e Ferrari hanno un ritmo molto simile a inizio gara, con Stroll che tiene il passo. Alpine è leggermente indietro con Alonso, Ocon è invece più in difficoltà.
Da segnalare un ottimo primo stint per le AlphaTauri che, nonostante alcuni contatti a inizio gara, hanno un ritmo molto vicino alle vetture di centro gruppo montando mescole più dure (hard per Gasly e medie per Tsunoda).

Hamilton anticipa il pit-stop in questa prima fase e si ferma insieme al gruppo che montava le soft per mettere delle gomme dure. Questa scelta si rivelerà fondamentale per il finale di gara.
Vettel tenta una strategia a due soste e allunga il primo stint sulle gomme medie.

Secondo Stint Passo Gara GP Bahrain

Secondo Stint Scatole Baffi
Passo Gara Secondo Stint – GP Bahrain

Dopo la prima sosta le due Mercedes e Perez montano gomme dure, mentre Verstappen utilizza delle gomme medie. Red Bull, infatti, dopo l’undercut subito da Hamilton si ritrova a inseguire e prova una strategia diversa, allungando il primo stint e montando gomme medie con Verstappen. Il ritmo dei primi è ancora molto simile, con Verstappen e Bottas leggermente più veloci di Hamilton e Perez sempre a inseguire.

A centro gruppo la situazione rimane stabile, con Ferrari e McLaren sempre molto vicine. Vettel ha un buon ritmo e la strategia sembra funzionare, ma il tedesco commette un errore in battaglia con Ocon e rovina la sua gara. Stroll sull’altra Aston Martin inizia a perdere ritmo rispetto al centro gruppo.
Le AlphaTauri hanno ancora un ottimo ritmo, ma sono costrette a recuperare dalle retrovie.
Le Alpine invece, mano a mano che diminuisce il carico di carburante, si allontanano dalle prestazioni delle monoposto di centro gruppo e si avvicinano al ritmo delle Alfa Romeo.

Terzo Stint

Terzo Stint Scatole Baffi
Passo Gara Terzo Stint – GP Bahrain

Nell’ultimo stint si decide la gara. Verstappen recupera su Hamilton, che quindi decide di effettuare un pit-stop.
Mercedes prova a forzare un pit-stop per Verstappen, facendo fermare anche la vettura di Bottas. Purtroppo i meccanici commettono un errore sul pit-stop di Bottas, che perde 10 secondi. In Red Bull decidono quindi di allungare il secondo stint per avere delle gomme più fresche a fine gara e permettere a Verstappen di attaccare Hamilton.
Il ritmo dell’olandese è ottimo e riesce a portarsi vicinissimo a Hamilton e anche a superarlo nel finale di gara. Il sorpasso viene effettuato, però, traendo vantaggio da un’uscita di pista e al pilota della Red Bull viene consigliato di restituire la posizione e riprovarci. A questo punto Hamilton si difende in modo impeccabile e riesce a portare a casa la vittoria, con un margine veramente risicato su Verstappen.

A centro gruppo Sainz ha un passo migliore di Ricciardo e riduce il suo distacco, senza riuscire però ad arrivare ad attaccarlo. Tsunoda, invece, continua a recuperare e, dopo aver superato Raikkonen (fino a quel momento in top-10 con la Alfa Romeo) riesce anche a sopravanzare uno Stroll in difficoltà all’ultimo giro.
Interessante notare l’ottimo ritmo di Gasly nel terzo stint prima del ritiro, molto vicino a quello dei team di testa, sopratutto di Perez, pur con una vettura parzialmente danneggiata dal contatto a inizio gara.

Analisi Complessiva Passo Gara GP Bahrain

Prendendo in esame questo primo appuntamento possono essere fatte alcune considerazioni.
Red Bull e Mercedes sono molto vicine come prestazioni in quasi tutte le condizioni. La strategia di Verstappen era più veloce sulla carta, ma è stata vanificata da un’ottima difesa di Hamilton nel finale. Il ritmo dell’ultimo stint di Verstappen mostra però l’alto potenziale della monoposto Red Bull, che quest’anno sembra in grado di poter insidiare Mercedes nella lotta per il mondiale.

A centro gruppo Ferrari, McLaren e AlphaTauri sembrano su prestazioni molto simili. La scuderia di Faenza non è riuscita a mostrare il suo completo potenziale a causa di alcuni episodi a inizio gara che hanno costretto le monoposto del team a recuperare; la base di partenza sembra, però, molto buona e il motore Honda ha compiuto uno step evolutivo importante dalla scorsa stagione.
Il team di Maranello sembra aver compiuto un gran miglioramento rispetto allo scorso anno e la Ferrari al momento è in piena lotta per il ruolo di terza forza del mondiale.

Aston Martin e Alpine sembrano al momento più in difficoltà. Entrambe le scuderie sembrano tenere il passo a inizio gara, ma crollano come prestazioni a vettura scarica. Alfa Romeo riesce quasi a inserirsi nella lotta per la zona punti, con Raikkonen e Giovinazzi che concludono in P11 e P12.
Williams sembra più in difficoltà al momento, ma in alcuni momenti della gara il passo di Russell è stato competitivo.
Pessime notizie per la Haas, che non è riuscita a lottare e a restare con il gruppo. La monoposto sembra molto difficile da guidare e avere due piloti esordienti non è un vantaggio per la scuderia americana.

Tempi e Gomme GP Bahrain Passo Gara
Tempi e Mescole del GP del Bahrain

Seguici sui social: Telegram – Instagram – Facebook – Twitter

F1 | I sorpassi tra Leclerc e Perez mai andati in onda [ VIDEO ]