F1 | Analisi Pirelli post gara di Monaco, Isola: “Insolito senza Safety Car, gli pneumatici hanno giocato un ruolo importante”

Conclusa la gara del Principato di Monaco, quinta tappa del mondiale, è arrivato il momento dell’analisi dei dati della Pirelli: diverse le strategie adottate dalle squadre. Analizziamo insieme i dati.

Analisi Pirelli GP Monaco

Montecarlo è imprevedibile, su questo non ci sono dubbi. Il primo colpo di scena della domenica nel Principato è stato caratterizzato dal ritiro di Charles Leclerc, proprio nel suo Gran Premio di casa: dopo aver conquistato la pole, si è visto costretto al ritiro causato dalla rottura del semiasse durante l’installion lap. Analisi Pirelli GP Monaco

Il vincitore Max Verstappen ha vinto effettuando un solo pit stop;passando dalla Soft alla Hard, questo risultato assicura a lui e al team il primato in classifica dopo solo cinque gare insieme sul podio con lui: Carlos Sainz e Lando Norris. Analisi Pirelli GP Monaco

Al via sono state utilizzate tutte e tre le mescole diverse, ragion per cui si sono viste parecchie strategie diverse. L’unico pilota ad effettuare due pit stop è stato il sette volte iridato Lewis Hamilton: il secondo pit stop è stato effettuato nel finale di gara per conquistare il punto aggiuntivo del giro veloce. Al contrario, il suo compagno di squadra;si è dovuto ritirare per colpa di un dado spanato nel corso del pit stop.

Le temperature sono state più calde rispetto al sabato, con circa 20 gradi in più;ambientali e circa 40° grado di asfalto, quasi quanto era stata la temperatura del giovedì nelle prove libere. Ma andiamo a leggere come Isola ha commentato.

Mario Isola, Responsabile F1 e Car Racing

“Abbiamo visto molte strategie in gara, con tutte e tre le mescole scelte al via, tre team diversi;sul podio e quattro strategie diverse fra i primi 10 al traguardo, a conferma che tutta la gamma di pneumatici portata a Montecarlo aveva una sua ragione e ha giocato un ruolo importante in gara. La strategia soft-hard si è rivelata la più veloce (e la più adottata) date le caratteristiche;di gara e ambiente abbastanza diverse rispetto al giorno delle qualifiche. In un Gran Premio insolitamente senza Safety Car, siamo decisamente soddisfatti della performance dei pneumatici, come anche il nuovo record sul giro conquistato;da Hamilton su soft conferma. Congratulazioni a Max Verstappen per la sua prima vittoria a Montecarlo e per essere il nuovo leader della classifica.”

Seguici anche su Instagram!

F1 | GP Monaco: Mercedes non è ancora riuscita a togliere la gomma dalla macchina di Bottas

Ilaria Vimercati

Studentessa in Scienze dei Servizi Giuridici, coltivo una forte passione per la Formula 1. Sono amante della velocità, del brivido delle corse e del senso di libertà.