F1 | Analisi: Ferrari utilizza un supporto tecnologico per i team radio. Ecco di cosa si tratta [VIDEO]

Da diversi Gran Premi Ferrari si serve di un supporto tecnologico per i team radio. Scopriamo di cosa si tratta.

F1 | Ferrari utilizza un supporto tecnologico nei team radio. Ecco di cosa si tratta [VIDEO] vocina voce preregistrata Leclerc Sainz Binotto ingegneri muretto strategia motore power unit problemi affidabilità Red Bull Schmitz Horner Verstappen Perez Bono James Wolff Mercedes Hamilton Russell Singapore Monza gomme Adami Xavier Marcos volante Rueda
Scopriamo quale supporto utilizza Ferrari nei team radio (©️Scuderia Ferrari Press Office)
A partire dalle prove libere del GP del Belgio, prima gara dopo la pausa estiva, la Ferrari ha implementato un sistema che supporta gli ingegneri di pista per alcuni team radio in situazioni urgenti. Questo supporto consiste in una voce artificiale preregistrata che comunica i cambiamenti al regime di gara. In particolare, si attiva in caso di bandiera a scacchi, bandiera rossa e Safety car, sia fisica che virtuale. In questi 3 ultimi casi, oltre ad aggiornare il pilota, gli viene automaticamente ricordato anche di mantenere il delta positivo.

Diversi esempi si sono avuti nel corso del GP di Singapore, in seguito alle numerose SC e VSC. Eccone uno.

In questo caso il messaggio è proprio “Safety car deployed, stay positive“. Come si può notare, la quasi totalità delle volte la comunicazione viene ovviamente effettuata in contemporanea anche dall’ingegnere di pista di Leclerc.


Leggi anche: F1 | Analisi Tecnica: I segreti del volante Ferrari


Il vantaggio principale di questo sistema è far arrivare a Leclerc e Sainz informazioni estremamente urgenti in tempo reale. In tal modo viene anche evitata l’eventualità, seppur remota, di rischiare una penalità in seguito ad un ritardo degli ingegneri di pista, i quali durante la gara sono spesso coinvolti in diverse conversazioni in contemporanea con più reparti, nel comunicare un regime di pericolo. È dunque evidente il lodevole impegno di Ferrari nel lavorare su tutti gli ambiti, in questo caso la comunicazione in pista, per tornare a vincere, senza paura di sperimentare soluzioni inedite.

Edit: Ingegneri dell’AlphaTauri, in seguito alla lettura dell’articolo, ci hanno esclusivamente rivelato che tale canale è gestito dalla FIA e pertanto è posseduto internamente da tutti i team. Tuttavia, Ferrari è la prima scuderia ad aver optato di farlo arrivare in cuffia anche ai piloti, rivelandolo così pubblicamente.

Seguici anche sui social: Telegram – Instagram – Facebook – Twitter

Matteo Venezia

Studente di ingegneria meccanica, classe 2002. Appassionato e studioso della tecnica di Formula 1, in particolare dell’area strategica.