Analisi Tecnica F1 | GP Spagna: Tante le novità portate a Barcellona

Il gran premio di Spagna è storicamente ricordato per aver portato con se notevoli sviluppi alle vetture. L’edizione del 2019 non è da meno e porta alla ribalta alcune soluzioni aerodinamiche molto interessanti. Analisi tecnica Barcellona

Ti piacerebbe scrivere news o approfondimenti sulla F1, MotoGP o qualsiasi altra categoria motoristica?
F1inGenerale è alla ricerca di nuovi editori. Clicca qui per info

Partiamo dalla Ferrari che, come annunciato porta una nuova versione di ala posteriore a medio-alto carico, che, è stato un problema nelle prime uscite mondiali. Oltre all’ala posteriore molto interessante, la Scuderia di Maranello fa debuttare un nuovo cofano motore molto rastremato con un accenno di pinna a ricordare il 2017. Oltre all’aerodinamica farà debuttare una nuova versione del motore con una nuova benzina e lubrificanti perfezionati da Shell. Analisi tecnica Barcellona

 Anche Mercedes inoltre porta soluzioni interessanti come ad esempio dei nuovi badgeboard con 3 elementi che si collegano al nuovo fondo e ai nuovi specchietti. Il team di Brackley che non si smentisce mai sfornando ogni settimana nuovi aggiornamenti molto interessanti dal punto di vista aerodinamico. Analisi tecnica Barcellona

McLaren porta poi una soluzione simile a quella Ferrari del cofano motore che, è molto rastremato. 

Analisi tecnica Barcellona
Credit: Albert Fabrega

 

Renault inoltre farà debuttare una nuova ala posteriore con un profilo piatto per ottenere un maggior carico aerodinamico.

Analisi tecnica Barcellona
Credit: Albert Fabrega

Per concludere i top team hanno portato molti sviluppi, soprattutto Ferrari che è costretta a fermare l’egemonia Mercedes. Scopriremo domenica se ne saranno stati in grado.

F1 | Ferrari introdurrà una nuova power unit a Barcellona

Analisi tecnica Barcellona