F1 | Anteprima GP Monaco – Si prospetta un weekend difficile per la Renault

Inizio di stagione disastroso per la Renault che approda in un tracciato tutt’altro che favorevole. Tuttavia i piloti restano positivi, vediamo le loro dichiarazioni.

Renault
Foto: Renault Sport F1

Nico Hulkenberg Renault

“Non c’è niente come Monaco; è un vero momento clou dell’anno e della gara che non vedo l’ora di affrontare. Tutto è speciale lì, il prestigio dell’evento stesso, la storia e il glamour. Vivo a Monaco quindi resto a casa durante il weekend di gara e mi godo tutti i comfort che offre. Ci sono un altro paio di circuiti cittadini nel calendario di Formula 1, Baku e Singapore, che sono fantastici, ma Monaco è semplicemente fantastico e incomparabile. Ti dà un’enorme scarica di adrenalina e senti davvero la sensazione di velocità con pareti strette su entrambi i lati per tutto il giro. Monaco significa avere fiducia nel poter essere al limite. Devi migliorarti costantemente a Monaco sessione dopo sessione fino alle qualifiche, dove miri a dare tutto. Siamo stati un po’ indietro per la gara in Spagna dopo il mio errore in qualifica, che alla fine ha portato alla partenza dalla Pit Lane. Detto questo, abbiamo guadagnato alcuni posti e ci siamo goduti una gara normale. Sto cominciando a ricostruire quell’armonia nell’auto che è mancata durante questa prima parte dell’anno. Anche il test post-gara è stato produttivo poiché abbiamo valutato alcune nuove cose e questo dovrebbe significare che siamo in buona posizione per Monaco. Punteremo ad un solido weekend di gara per tornare al punto in cui dovremmo essere: nei punti”. Renault

Daniel Ricciardo:

“Monaco è la mia corsa preferita dell’anno a causa di tutta l’adrenalina e l’eccitazione che ne scaturisce. ‘Insano’ è probabilmente il miglior modo di descrivere il circuito. Sembra quasi che non ti si dovrebbe permettere di correre su di esso! Mi siedo nel traffico su queste strade nella vita quotidiana, quindi quando arriva maggio, so che è quasi ora di avere quell’unica opportunità all’anno per gareggiare su di esse, ed è piuttosto folle quando ci pensi! Il posto è bellissimo e quando arriva il Gran Premio tutto è semplicemente potenziato e questo crea un’atmosfera speciale. Essere riuscito a conquistare la pole position a Monaco in due occasioni è una sensazione incredibile, specialmente perché spingi al massimo per poco più di un minuto e la tua adrenalina sta pompando. Ma aver vinto a Monaco è un sogno diventato realtà ed è stato reso ancora più dolce dopo essersi lasciato sfuggire quell’opportunità negli anni precedenti da posizioni eccellenti. Mentre ripetere la pole e vincere nel 2019 è improbabile, ma abbiamo tutto per cui giocarcela e spingeremo più forte che mai per garantire il miglior risultato possibile alla squadra. Tutto può succedere a Monaco. Non posso fare a meno di sentirmi un po ‘deluso dopo la Spagna, perché abbiamo perso punti. Siamo rimasti insoddisfatti dell’auto che avrebbe dovuto essere nella top ten. Mi sento bene in macchina, abbiamo progredito bene nel fine settimana e ho meritato la Q3. Come ho detto, Monaco è un circuito che mi è sempre piaciuto, quindi voglio andare là aspettandomi di essere su di esso e tornare a punti”.

Seguici su Telegram, FacebookInstagramTwitter.

https://f1ingenerale.com/f1-anteprima-gp-monaco-toro-rosso-il-circuito-richiedera-la-nostra-massima-attenzione/

Emanuele Zullo

Sono un ragazzo di 14 anni e la mia passione per lo sport è immensa. Spero di coronare il mio sogno, diventare un giornalista sportivo.