F1 | Aston Martin vs Mercedes: questione di…safety

La FIA ha ufficializzato le vetture di ‘sicurezza’ che saranno usate durante questa stagione. Andiamo a vedere un confronto delle safety car di Aston Martin e Mercedes.

A partire da questa stagione saranno due le vetture di sicurezza che si alterneranno nei circuiti del mondiale. Aston Martin, nel 2021, non ritorna solo con un team ufficiale ma affiancherà anche la Mercedes nelle safety car. Andiamo ad analizzare le due vetture che faranno da apripista alle monoposto.

Le safety car sono macchine di serie?

Prima di iniziare la nostra analisi facciamo una piccola precisazione. Le vetture usate in gara come safety car non sono macchine di serie. Queste vetture, infatti sono dotate di un impianto di lampeggianti sul tetto, sistemi di comunicazione avanzati all’interno con schermi per vedere la posizione in tempo reale delle monoposto e accessori di primo soccorso nel bagagliaio. Inoltre, queste vetture, devono garantire prestazioni elevate, le monoposto devono mantenere comunque velocità elevate per tenere in temperatura le gomme e i freni. Per questo motivo i due costruttori hanno dotato le vetture di un assetto specifico e di un motore più potente rispetto al modello di serie.

Mercedes-AMG

Safety e medica car Mercedes-AMG – credits: Mercedesamgf1.com

Per la prossima stagione le vetture tedesche hanno deciso di rifarsi il look. Dopo anni di colorazione grigia, per il 2021, avranno una colorazione rossa. Per la prima volta comparirà inoltre uno sponsor sulla safety car, si tratta infatti del marchio ‘crowdstrike’, sponsor del team Mercedes-AMG Petronas Formula 1 dal 2019. Verranno usate, come dal 2018, una Mercedes-AMG GT R come safety car e Mercedes-AMG C63 S Estate come medical car.

Aston Martin

Safety e medical car Aston Martin – credits: astonmartin.com

La casa britannica, al debutto in questo tipo di veicoli, ha deciso di usare la tipica colorazione verde racing con dettagli giallo lime di derivazione WEC. Adotterà una Aston Martin Vantage come safety car e una Aston Martin DBX come medical car.

Aston Martin vs Mercedes

Per quanto riguarda le medical car i due costruttori hanno messo in pista due vetture diverse, la Mercedes una station wagon di segmento medio mentre l’Aston Martin il suo nuovo SUV.

Aston Martin Mercedes Safety

Passiamo ora al confronto più atteso: safety car. Vediamo ora le schede tecniche:

Aston Martin Mercedes Safety

Come si nota da questo confronto le due vetture sono dotate di pesi e potenze molto simili. Entrambe montano infatti lo stesso motore di origine Mercedes-AMG. Questo propulsore sprigiona però più cavalli sulla vettura tedesca, a fronte però di un peso superiore. Queste automobili adottano la stessa configurazione con motore anteriore e cambio al posteriore. La Mercedes utilizza una soluzione a 7 rapporti contro gli 8 della Aston Martin. Le prestazioni sono quindi paragonabili. Sono sicuro che Bernd Maylander si divertirà molto alla guida di queste vetture.

Concludiamo il confronto con una analisi aerodinamica, entrambe le vetture sono infatti dotate di un assetto più spinto con appendici aerodinamiche più pronunciate rispetto ai modelli di serie. Sulla vettura inglese notiamo delle alette evidenziate dai bordi giallo lime nel muso anteriore. Sul veicolo tedesco notiamo dei profili neri ai bordi del muso. Queste soluzioni permettono di aumentare il carico aerodinamico sulla zona anteriore della vettura. Notiamo la presenza degli alettoni nella parte terminale della vettura per generare un maggior carico ed ottenere quindi maggiori prestazioni sul giro. Guardiamo infine la posizione degli scarichi, la macchina inglese è dotata di 4 tubi di scarico accoppiati ai lati del veicolo mentre sulla vettura tedesca si notano due tubi uscenti nella parte centrale del diffusore.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | Ufficiale l’accordo tra Aston Martin e FIA, Masi “Maggiore sicurezza garantita”

Federico Martello

Vehicle Engineer student, Euroracing (Indy autonomous challenge) vehicle dynamics team member