F1 | Binotto: “Con la monoposto giusta Leclerc può sfidare Hamilton. La line-up Sainz-Leclerc? Un’ottima scelta”

“Se avesse la monoposto giusta Leclerc potrebbe sfidare Hamilton” Mattia Binotto, team principal della Ferrari, ha parlato della stagione 2021 e ha elogiato il talento di Leclerc. Secondo l’ingegnere di origine reggiana, infatti, il monegasco, se provvisto di una monoposto competitiva, potrebbe dare filo da torcere anche al sette volte campione del mondo Hamilton…

Leclerc Hamilton Binotto
Foto Scuderia Ferrari

Sono sicuro che se Leclerc avrà a disposizione una macchina adeguata potrà dare filo da torcere ad Hamilton così Mattia Binotto, team principal Ferrari, ha parlato della sempre più vicina stagione 2021.

Calendario alla mano, infatti, il primo appuntamento sarà in Bahrain il 28 marzo, quando le monoposto scenderanno in pista al via della stagione 2021. Una stagione che, in casa Ferrari, si spera, sia nel segno della rinascita dopo un 2020 difficile e ricco di delusioni.

Nel 2020 non siamo stati all’altezza della nostra storia e del marchio che rappresentiamo. Il 2021 sarà, dunque, un anno di transizione, di crescita. Dopotutto dobbiamo essere realisti, è impossibile colmare il divario che ci separa dai migliori in poco tempo e con questo regolamento” aveva detto Binotto, interrogato su obiettivi e progetti del team, poco meno di un mese fa.

“Leclerc? Con la macchina giusta può sfidare Hamilton”

Ed è proprio per favorire questa rinascita, che a Maranello negli ultimi tempi sono stati apportati vari cambiamenti, a partire dalla riorganizzazione dell’area tecnica fino ad arrivare ai piloti. Da quest’anno, infatti, ad indossare la tuta rossa del Cavallino sarà Carlos Sainz che affiancherà Leclerc.

“Charles e Carlos avranno la totale libertà di combattere in pista come compagni di squadra” ha rivelato il team principal della scuderia italiana in un’intervista ai microfoni di Sky Sports.“Per quanto riguarda Leclerc penso che abbia un talento incredibile. Se avrà la possibilità di guidare la macchina giusta sono convinto che darà filo da torcere ad Hamilton”


“Non abbiamo, inoltre, nessun rimpianto sulla scelta dei piloti, ogni volta che abbiamo preso una decisione ne eravamo sicuri. Il risultato? Oggi abbiamo un pilota fantastico come Charles su cui abbiamo puntato tanto” ha spiegato Binotto che ha poi lanciato uno sguardo al passato per parlare di Sebastian Vettel.

Il pilota tedesco, infatti, dopo 6 anni in Ferrari e un divorzio amaro, è approdato in Aston Martin. Sebastian è un ragazzo stupendo e un bravissimo pilota, ma penso che era arrivato il momento di separarci. Abbiamo tanti bei ricordi insieme ma ognuno doveva prendere la sua strada. Certo i piloti di quest’anno saranno entrambi molto giovani, ma sono felice perché sono forti ed esperti” ha concluso Binotto.

Seguici su Telegram, FacebookInstagramTwitter.

F1 | I ragazzi della “Ferrari Primavera” [Parte 1] – Dal gesto cavalleresco di Collins alla tragedia di Guidizzolo