F1 | Binotto sottolinea la situazione del team: “la Ferrari non è dentro una crisi”

Sebbene SPA e Monza siano state due prove estremamente difficile e dai risvolti drammatici per la Scuderia di Maranello, Mattia Binotto è convinto che non debbano essere fatti allarmismi in merito a delle crisi interne alla squadra. Binotto Ferrari crisi

Binotto Ferrari crisi

La Ferrari, a seguito del problema ai freni di Sebastian Vettel e dell’incidente di Charles Leclerc, non è riuscita a portare nessuna delle sue vetture al traguardo a Monza. Tutto ciò ha messo fine alle già magre speranze di conquistare punti nella tanto attesa gara di casa. Binotto Ferrari crisi

Monza di fatto ha segnato la seconda gara consecutiva in cui la Ferrari non era riuscita ad arrivare nella top 10, vedendosi spesso sopravanzare dai team definiti di “metà classifica”; Infatti le vetture in rosso hanno faticato molto nel trovare velocità sulla pista che storicamente le ha sempre privilegiate.

Il team Principal della Scuderia Ferrari ha dichiarato in merito all’attuale situazione della Rossa: Binotto Ferrari crisi

“Penso che in generale la Ferrari non è dentro una in crisi, e posso confermare che non è così. Oggi abbiamo assistito ad una brutta conclusione di una gara già difficile sulla carta per noi; soprattutto quando si hanno problemi di affidabilità come quello di Seb. Questa è la peggiore conclusione di un weekend. E’ bensì più importante guardare avanti e considerare queste lezioni come fondamentali per il futuro così da rendere la squadra più forte”.

ha poi continuato aggiungendo:

“Sapevamo che Spa e Monza sarebbero state due piste difficili per noi, quindi il non essere andati a punti non ci ha sorpresi. Speriamo che la prossima tappa del mondiale possa essere migliore. Senza ombra di dubbio le prestazioni della macchina attuale non sono certamente quelle che vorremmo; ma ancora una volta, penso che sia più importante per noi assicurarci di guardare avanti e progredire con gli sviluppi delle auto in vista della prossima stagione”.

La Ferrari celebrerà la sua 1000esima gara in F1 questo fine settimana con il Gran Premio di Toscana al Mugello, che offre caratteristiche di pista diverse sia da Spa che da Monza.

“È un circuito molto diverso rispetto a Spa e Monza, quindi penso che sarà importante per noi capire il nostro livello di competitività su una pista a noi presumibilmente più adatta”, ha precisato in conclusione Binotto.


 

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

 

F1inPodcast DopoGP | Mercedes in difficoltà in gara senza party-mode? Alpha Tauri, la Ferrari che dovremmo vedere.

 

 

mm

Matteo Quattrocchi

Studente presso L’Università degli Studi di Pavia, fotografo sportivo e appassionato di motori da sempre.