F1 | Binotto sulla sua posizione in Ferrari: “Sono rilassato”

Nella conferenza stampa dedicata ai Team Principal, Mattia Binotto si è dichiarato rilassato dopo le insistenti voci del suo addio al ruolo di TP Ferrari.

Mattia Binotto ferrari
Mattia Binotto – Credits: Unknown

Il Team Principal della Ferrari Mattia Binotto è stato intervistato durante la consueta conferenza stampa dedicata interamente ai capi delle squadre durante il weekend di Abu Dhabi. L’ingegnere italo svizzero si è detto rilassato in merito alle pesanti indiscrezioni uscite fuori in questi giorni che davano per fatto l’arrivo di Vasseur al comando della Rossa.

Binotto ha rivelato che subito dopo l’uscita delle indiscrezioni sulla sua sostituzione ha parlato con il presidente della Ferrari John Elkann e insieme hanno concordato di pubblicare l’annuncio ufficiale da parte della scuderia di Maranello smentendo tutti i rumors.

Al Team Principal della Ferrari è stato poi chiesto se potesse dire esplicitamente se ricoprirà questa posizione anche l’anno prossimo e la risposta è stata: Ovviamente non sta a me decidere, ma sono abbastanza rilassato“. Il tecnico ha spiegato che si sente tranquillo poiché ha avuto discussioni aperte e costruttive con i suoi superiori tra cui lo stesso Elkann.



Leggi anche: F1 | Incidente Perez a Monaco: la FIA è pronta ad investigare e penalizzare


Infine, Binotto ha sottolineato come la Ferrari sia tornata ad essere competitiva quest’anno. Nonostante avessero mostrato le loro debolezze, sono al lavoro per eliminarle. Il suo obiettivo e quello dell’intera fabbrica è di migliorare sotto tutti i punti di vista pensando al prossimo anno.

La situazione quindi su un possibile cambio ai posti di comando della Scuderia Ferrari sembra essere fortemente smentita, anche se non del tutto esclusa. Per avere una risposta chiara dovremo attendere probabilmente a dicembre, se non a 2023 iniziato.

Ci sarebbero pro e contro nel cambiare così drasticamente una squadra in questo momento, soprattutto perché resta innegabile il salto in avanti fatto dalla Rossa dopo due stagioni difficili come il 2020 e 2021. D’altro canto, sono ancora evidenti i punti deboli della squadra. Effettuare grandi cambiamenti potrebbe essere una scelta che troverà riscontro nei prossimi anni.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Jason Bruno

Aspirante giornalista da sempre appassionato di F1. Ragazzo di Milano diplomato in lingue (inglese, spagnolo e tedesco) e con esperienza diretta in pista ambito karting. Il mio motto: Do the Impossible!