F1 | Bottas e gli ordini di scuderia: “Ho pensato al ritiro dopo Sochi 2018”

Valtteri Bottas è tornato sullo spiacevole episodio del Gran Premio di Russia 2018, quando fu costretto dal muretto Mercedes a lasciar passare Hamilton, spiegando di aver anche pensato al ritiro.

Bottas ritiro
Foto: Getty Images

Il Gran Premio di Russia 2018 è entrato nella storia per l’ordine di squadra (“Valtteri, it’s James”) con cui Mercedes negò la vittoria a Valtteri Bottas a favore del suo compagno di squadra Lewis Hamilton. Una ferita che oggi fa certamente meno male, ma che avrebbe potuto avere conseguenze serie sulla carriera del finlandese. Bottas ritiro

Infatti, in un episodio della terza stagione della serie Netflix ‘Drive to Survive’ con Bottas tra i protagonisti, ha raccontato di aver pensato addirittura di appendere il casco al chiodo: “Sochi 2018 fu una gara piuttosto difficile. Difficile da accettare. Ero abbastanza arrabbiato. Onestamente pensavo: ‘Perché lo faccio?’. Ho pensato di mollare, di arrendermi. Proprio al termine della gara mi dissi che non lo avrei rifatto di nuovo. Se il tuo compagno vince e tu sei secondo, senti di aver perso”.

Quella in Russia avrebbe potuto essere la sua unica vittoria in un 2018 complesso, forse la peggior stagione nella sua carriera in F1. Il finlandese arrivò addirittura quinto in campionato pur avendo una vettura da titolo, addirittura alle spalle di Verstappen.

Bottas vuole dimostrare di non essere un secondo pilota, pur riconoscendo di aver avuto questa etichetta nella sua carriera: “So di esser stato un secondo nel passato, ma voglio dimostrare di essere più che un secondo pilota. Nella squadra, anche se non lo ammetterebbero, incoscientemente hanno un numero uno e un numero due. A volte i membri della squadra hanno dovuto chiedere a sé stessi: ‘Stiamo trattando allo stesso modo Lewis e Valtteri?’”.

Il 2021 sarà un’ultima spiaggia per Bottas, che sembra affamato di vittoria dopo aver dichiarato di voler battere Hamilton e vincere il titolo. 

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

 

F1 | Nico Rosberg sostituirà Villeneuve a Sky Italia

Emanuele Zullo

Classe 2005, vivo a Napoli dove frequento il liceo linguistico. Adoro qualsiasi cosa abbia quattro ruote e spero di trasformare la mia passione in lavoro.