F1 | Bottas: gregario di Hamilton o seconda guida Mercedes?

Secondo anno in Mercedes per Valtteri Bottas. Ormai ha acquisito esperienza all’interno del team e sebbene porti a casa buoni risulti da alcuni viene chiamato gregario di Hamilton, ultimo fra tutti il team manager Toto Wolff.

Sicuramente da quando è passato in Mercedes il pilota finlandese ha trovato degli ottimi risultati. Ma nel corso di questi due anni non è mai riuscito ad essere allo stesso livello del suo compagno di squadra.

Quest’anno un inizio un po’ difficile con un errore nelle prime qualifiche della stagione, ma gara dopo gara è riuscito a riscattarsi anche se non è mai riuscito a conquistare una vittoria, anche se in Azerbaijan c’era quasi riuscito. Il pilota finlandese era infatti primo a pochi giri dalla fine ma la sfortuna ha voluto che forasse una gomma, dopo aver colpito dei detriti. Così si è sfumata l’unica possibilità che ha auto questa prima parte di campionato per portarsi a casa 25 punti.

Se l’anno scorso era riuscito a vincere ben tre gare (2;vittorie prima della pausa estiva), quest’anno il finlandese non è ancora riuscito a salire sul gradino più alto del podio.



In più di un occasione Valtteri Bottas si è ritrovato ad essere il “gregario di Hamilton”, un esempio evidente in;Ungheria dove il pilota è;stato sacrificato per poter bloccare Sebastian Vettel e permettere ad Hamilton di gestire la gara.

Sebbene il Finlandese negli ultimi due anni abbia fatto pochissimi errori ed;è riuscito in più occasioni a dimostrare che anche lui è in grado di vincere, il team lo;ha sacrificato in più occasioni sia nella passata stagione che in questa in corso per proteggere la prima punta Lewis Hamilton. Ovviamente non ha gradito le parole di Toto Wolff che;lo ha definito un “buon gregario”, ma ora sta a lui far vedere a tutto il team e specialmente al suo compagno di squadra che è in grado di vincere e;che se vuole può ottenere ottimi risultati stando davanti anche a Lewis Hamilton che è quattro volte campione del mondo.

F1 | Hamilton, una metà stagione sugli scudi