Alessia M. Formula 1
    Pubblicato il 15 Aprile, 2021 alle 17:05

F1 | Bottas: “Ho perso il conto dei set up provati per raggiungere Red Bull”

Bottas ha raccontato di aver provato così tante opzioni di set-up per raggiungere Red Bull da aver perso il conto. Il finlandese ha lavorato duramente al simulatore sin dal Gran Premio del Bahrain cercando di ottenere maggiori prestazioni dalla vettura.

credits – Getty Images

Valtteri Bottas ha fatto un affermazione molto dura riguardo la situazione in Mercedes: “abbiamo provato così tanti set up per raggiungere Red Bull che ho perso il conto“. I campioni del mondo in carica sono stati quattro decimi di secondo più lenti della Red Bull nelle qualifiche del Bahrain. Poiché quest’anno tutte le squadre devono affrontare nuove restrizioni allo sviluppo, la Mercedes sta cercando di migliorare l’assetto della W12 per colmare il divario con i loro rivali. “Sono andato a Brackley, al simulatore, ho provato a lavorare sul set-up, cercando di trovare risposte, cercando di ottenere il massimo e migliorare le prestazioni“, ha detto Bottas. “Ho perso il conto di quanti elementi di configurazione abbiamo provato nel simulatore.

Il lavoro di Bottas ha fruttato guadagni in vista della seconda gara, questo fine settimana. “Venendo qui penso che abbiamo una buona cassetta degli attrezzi tra cui scegliere“, ha detto. “Ma di sicuro non è come un paio di anni fa dove potevi andare sempre al simulatore. Rispettando le restrizioni e la situazione, stiamo cercando di trarne il massimo. Siamo davvero limitati nei tempi di sviluppo, quindi l’efficienza e la pianificazione sono davvero la chiave“. Nonostante le restrizioni, Bottas è ottimista sul fatto che la squadra possa ridurre il proprio deficit rispetto a Red Bull.


Leggi anche:

F1 | Leclerc: “Facciamo progressi, ma Ferrari non può combattere per il quinto/sesto posto”


Quest’anno penso che lo sviluppo, se lo confrontiamo con lo scorso anno o soprattutto due o tre anni fa, di fatto sarà inferiore, ha detto. “Meno tempo nella galleria del vento, meno tempo per testare le Power Unit, tutto. Quindi tutto si concentra sulle simulazioni.”

Secondo Bottas, Mercedes riuscirà a raggiungere i livelli Red Bull? “Credo ancora che possiamo catturarli. Dalla sensazione che ho quando sono nella monoposto, sento che c’è molto altro da sbloccare, dobbiamo trovare il giusto equilibrio. Se riusciamo a rendere la macchina un po’ più guidabile, comprendendo davvero il problema e mettendo a punto il set-up, ce la faremo“.

Il calendario di quest’anno è il più lungo che la Formula 1 abbia mai visto. Questo è un vantaggio per Mercedes (e per tutti i team)  per rimettersi sui suoi passi. “Sono 23 gare, è molto tempo per conoscere il pacchetto e svilupparlo nonostante le restrizioni“, ha detto Bottas. “Significa che dobbiamo essere più efficienti delle altre squadre. Sappiamo che la Red Bull è brava nello sviluppo durante la stagione. Dobbiamo provare a superarli in un modo o nell’altro. Ma ci credo pienamente vista la motivazione che ha la squadra.”

Dopo una lotta serrata tra le due squadre in Bahrain, Bottas dubita che entrambi dominino la stagione. “Penso che dominare un Gran Premio quest’anno sarà difficile, ma non si sa mai“, ha detto. “Abbiamo visto solo le vetture in una pista e abbiamo assistito a grandi differenze nelle prestazioni da pista a pista. Non si sa mai, ma non riesco a vedere nessuno che dominerà davvero quest’anno.”

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Classe 2000, aspiro a lavorare nel mondo dello sport. Studio Comunicazione d'impresa e relazioni pubbliche a Milano.
Disqus Comments Loading...