F1 | Brawn propone una stagione 2020 con 19 gare a porte chiuse

Il boss della Formula 1 Ross Brawn ha rivelato che stanno lavorando a un calendario per la stagione 2020 con 19 gare, che potrebbero tenersi a porte chiuse. È assai probabile che si inizi a luglio in Europa.

Brawn stagione 2020
Credits Facebook

Ross Brawn ritiene che ci sia ancora l’opportunità di correre fino a 19 Gran Premi nella stagione 2020, ma che potrebbero tenersi a porte chiuse. A causa della pandemia, causata dal Coronavirus, il calendario di Formula 1 del Campionato 2020 è ancora incerto. Al momento sono state rinviate le prime otto gare.

Con il rinvio del GP del Canada, il GP di Francia, fissato per il 28 giugno è attualmente la prima gara in programma.

Ross Brawn, intervistato da Sky Sports F1, ha riconosciuto che luglio è un momento più probabile per iniziare la stagione e che probabilmente sarà in Europa, piuttosto che una gara riprogrammata.

La nostra opinione è che un inizio europeo sarà probabilmente favorevole e che potrebbe anche essere un evento chiuso: potremmo avere un ambiente chiuso, dove incanalare le squadre sul circuito e faremo in modo che tutti superino il test, che non ci siano rischi per chiunque e fare una gara senza spettatori”.

Ovviamente viaggiare per le squadre e viaggiare per tutte le persone coinvolte sarà uno dei maggiori problemi“, ha dichiarato. “Si potrebbe sostenere che una volta arrivati ​​lì potremmo essere abbastanza autonomi“.

Non è l’ideale, ma è meglio che non correre. Penso che dovremmo ricordare che ci sono milioni di persone che seguono lo sport e sono isolate. Essere in grado di fare sport, mantenerlo in vita e intrattenere le persone, sarebbe un grande vantaggio con questa crisi che abbiamo. Ma non possiamo mettere a rischio nessuno “.

Stiamo analizzando la struttura organizzativa che ci consente di iniziare il prima possibile, ma anche la capacità di mantenere tale inerzia. Non ha senso iniziare e poi fermarsi di nuovo per un po ‘e poi ricominciare. Penso che sia più probabile che accada in Europa, ed è concepibile che potrebbe essere un evento chiuso. ”

Alla domanda dell’intervistatore Martin Brundle perché la Formula 1 non è riuscita ad annunciare nuove date mentre altre serie hanno, Brawn ha notato che la F1 è più complessa.

La nostra stagione è più lunga della maggior parte delle altre serie di corse“, ha risposto. “Il Canada è appena stato sospeso, se includiamo il Canada dovremmo rivedere di nuovo il calendario. Quindi abbiamo ritenuto che fosse meglio aspettare che la situazione si stabilizzasse prima di presentare il calendario. Molto lavoro è stato fatto.”

Otto gare sono in realtà il minimo che possiamo avere per un campionato del mondo all’interno degli statuti della FIA. Potremmo raggiungere otto gare a partire da ottobre. Quindi se vuoi una scadenza, sarebbe ottobre ”.

Ti piacerebbe scrivere news o approfondimenti sulla F1, MotoGP o qualsiasi altra categoria motoristica?
F1inGenerale è alla ricerca di nuovi editori.Clicca qui per info

Ma c’è sempre la possibilità che ci incontreremo il prossimo anno. Supponiamo che finiremo quest’anno, e che si sta esplorando. Possiamo andare fino a gennaio per finire la stagione? Ci sono molti tipi di complicazioni, come puoi immaginare. ”

Se potessimo iniziare all’inizio di luglio, potremmo fare una stagione di 19 gare“, ha dichiarato Brawn, che ha espresso come sarebbe il formato per raggiungere quel numero: “Tre gare, un weekend libero, tre gare in corso, una fine di settimana libera. Abbiamo esaminato tutta la logistica e crediamo di poter avere una stagione di gare 18-19 se possiamo iniziare a luglio ”.

Alcune circuiti hanno più problemi di altri. Brawn ha riconosciuto che alcuni circuiti hanno meno flessibilità nelle date rispetto ad altre, a causa della natura del luogo. Prima di questo ha detto: “Ci sono alcune gare, ad esempio, Singapore è difficile da spostare perché è un circuito urbano. I circuiti stradali sono molto difficili da spostare a causa della logistica necessaria per mettere tutto insieme, quindi spostarlo in un fine settimana diverso è molto difficile. ”

Parlare di circuiti stabiliti è più semplice. Quando c’è una pista, probabilmente entro un mese, anche lì potrebbe esserci una competizione, potrebbe essere richiesto anche meno tempo, perché con una gara chiusa non si parla di marketing e vendita di biglietti, ecc. ci vorrebbe solo la struttura e l’organizzazione perché tutti siano lì.

Brawn ha confermato che sono possibili fine settimana di due giorni per alleviare la congestione dei viaggi durante una serie di eventi consecutivi. Shanghai, che di solito è programmata da sola a causa di problemi doganali, potrebbe essere un esempio.

Potremmo avere alcune corse di due giorni per soddisfare le esigenze logistiche. Ad esempio, la Cina sembra che sarà probabilmente una gara di due giorni se andiamo avanti, perché per arrivarci e poter partire per la prossima gara che stiamo programmando, potrebbe essere facilmente una gara di due giorni. I nostri ragazzi, insieme con la FIA e le consultazioni del team, hanno coperto tutte le permutazioni. In questo momento stiamo esaminando la logistica di una gara ravvicinata, come porteremo le persone lì, come le proteggeremmo, come le metteremmo al sicuro, a chi permetteremmo di entrare nel paddock. Ogni situazione è in discussione.”

Seguici su Instagram 

F1 | Todt: “Ferrari sanzionata, ma ci oppone di rendere noti i dettagli”

 

Victoria L.

Lavoro come account in una web agency. Appassionata di Formula 1 e tifosa della Ferrari da quando vidi il Gran Premio di Jerez del 1997.