F1 | Brembo: come sono fatti i freni presenti sulle vetture di Formula 1

Brembo, costruttore italiano di freni, è pronto per iniziare la sua 47 stagione in Formula 1: vediamo cosa porterà in pista nel 2021 e cosa sta sviluppando per la prossima stagione.

Brembo Formula 1
Accoppiamento disco freno con pinza e pastiglie – credits: Brembo

Anche per la prossima stagione i freni Brembo equipaggeranno le monoposto che parteciperanno al campionato del mondo di Formula 1. Nel corso della sua storia il costruttore italiano ha accumulato 26 campionati del mondo piloti e 30 costruttori. Durante la stagione 2021 di Formula 1 ben 8 team su 10 useranno dischi e pinze freno fornite da Brembo, 4 di queste useranno anche il BBW (Brake-by-Wire) fornito dalla casa italiana. Vista la corrente situazione sanitaria, Brembo, ha ridotto il personale attivo sul circuito durante il weekend, migliorando il remote garage introdotto lo scorso anno. Gli ingegneri ricevono tutti i dati dei team direttamente nella sede italiana e riescono così a supportare i vari team da remoto.

I dischi

Dischi freno – credits: Brembo

Per la prossima stagione Brembo porterà in pista 5 dischi diversi, 3 tipologie per l’anteriore e 2 per il posteriore. I dischi anteriori sono caratterizzati da uno spessore di 32mm ed un diametro di 278mm mentre quelli posteriori hanno lo stesso diametro ma uno spesso di soli 28mm. Le varie tipologie differiscono quindi nel numero di fori presenti lungo il diametro, a cui è collegata la capacità di disperdere il calore prodotto durante la frenata.

I freni anteriori sono quelli più stressati durante un giro di pista, per questo motivo sono quelli dotati di più file di fori. Sui freni anteriori si possono fare delle ulteriori lavorazione per ampliare la sezione superficiale del foro ed aumentare così la capacità di scambio termico, arriviamo così a ben 6 varianti per questi dischi. I team possono così scegliere la soluzione migliore in base alle condizioni atmosferiche e alle caratteristiche del circuito.

Le pinze

Pinza freno e pastiglie – credits: Brembo

Le pinze dei freni sono personalizzate per ogni squadra, il materiale utilizzato è sempre una lega di alluminio-litio, però ogni team modifica la geometria per ottenere il rapporto peso/rigidezza desiderato. Queste pinze sono dotate di 6 pistoncini che agiscono sulle pastiglie in carbonio. Brembo offre due tipologie diverse di pastiglie, i team scelgono così quella ottimale in funzione del tracciato e dello stile di guida del pilota.

Cambi per il 2022

La stagione 2022 porterà una grande rivoluzione tecnica, quella principale sarà il passaggio alle gomme da 18″ contro le 13″ attuali. Questo aumento del diametro consentirà di montare dischi più grossi, si userà un diametro di 330mm contro i 278mm attuali. Inoltre è stato imposto un diametro minimo dei fori, cosa che adesso non è presente, e ciò porterà ad una riduzione del numero degli stessi. Questa riduzione rappresenta la vera sfida per Brembo, riducendo i fori si riduce anche la capacità del disco di disperdere calore. I dischi possono infatti raggiungere picchi di oltre 1200°C durante un giro di pista ma le pinze freno non devono superare i 200°C.

Componenti utilizzati durante la stagione

Durante una stagione i team usano in media 10-15 set di pinze, una pinza dura intorno ai 10.000 km. I componenti più cambiati sono però i dischi e le pastiglie, le squadre cambiano circa 300 dischi a stagione e fino a 600 pastiglie.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | Punti superlicenza: Hamilton primo anche in questa classifica

 

Federico Martello

Vehicle Engineer student, Euroracing (Indy autonomous challenge) vehicle dynamics team member