F1 | Budget Cap, Szafnauer risponde ad Horner: “Sufficiente ridurre le spese per gli sviluppi”

Il team principal di Alpine, Otmar Szafnauer, ritiene che non ci sia alcuna necessità di rivedere il budget cap, come invece richiesto da Christian Horner.

Szafanauer Horner Budget Cap
Szafnauer e Horner, divisi sull’aumento del Budget Cap – Credits: GettyImages

I team di F1 sono divisi nel dibattito per la modifica del Budget Cap. Da un lato vi è chi, come il team principal di Red Bull, Christian Horner, ritiene necessaria una modifica del tetto massimo di spesa per poter fronteggiare l’aumento dell’inflazione, convinto che altrimenti le squadre non riusciranno a concludere la stagione. Dall’altro alcuni team, come Alpine, Haas, Williams ed Alfa Romeo si oppongono fermamente a qualsiasi cambiamento.

Proprio il team principal della squadra francese, Otmar Szafnauer, ha confermato che continuerà a opporsi a qualsiasi aumento del tetto massimo. “Non siamo per nulla favorevoli”, ha affermato chiaramente.

Szafnauer ritiene, infatti, che l’aumento dei costi era prevedibile fin da inizio anno, per cui era sufficiente prepararsi per tempo. “Abbiamo preparato i nostri bilanci sapendo fin da subito dell’aumento dei costi. Abbiamo anticipato, per quanto possibile, l’inflazione e non ne stiamo subendo gli effetti negativi. Era sufficiente osservare l’IRP [indice dei prezzi al dettaglio]. Già a dicembre era al 7%. Le squadre ne erano perfettamente a conoscenza, visto che i bilanci si redigono negli ultimi mesi dell’anno”.

L’aumento dei costi non è stata una sorpresa per noi. L’avevamo previsto, per cui siamo ancora perfettamente sotto il tetto di spesa previsto. Come lo abbiamo fatto noi possono farlo anche gli altri”, ha affermato.


Leggi anche: F1 | Rossi (Alpine): “A settembre parleremo con Alonso”


In risposta a quanto affermato da Horner, secondo cui ben sette team potrebbero saltare le ultime quattro gare, Szafnauer ha insistito nel ricordare che è sufficiente ridurre il budget dedicato agli sviluppi. “So come le squadre utilizzano il proprio budget. Una quantità significativa di denaro viene investita negli sviluppi durante la stagione”, ha dichiarato.

La questione è semplice da risolvere. Se i costi di trasporto, ad esempio, aumentano di 3 milioni di dollari, ed erano previsti 20 milioni da dedicare agli aggiornamenti, non sarebbe sufficiente ridurre la spesa da dedicare agli sviluppi fino a 17 milioni e restare quindi entro il tetto massimo?”.

Ovviamente anche gli altri team sanno che è possibile. Ma così facendo rimarrebbero penalizzati nella corsa agli sviluppi. Per chi può investire molti soldi è ovviamente più semplice chiedere alla FIA di aumentare il budget. Ma per gli altri team? Questo dovrebbero chiedersi le squadre che spingono per la modifica”, ha concluso.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Jacopo Moretti

Studente di Giurisprudenza, classe 1998. Appassionato di Formula 1 e del Motorsport.