F1 | Buon compleanno Frank Williams

Compie 78 anni sir Frank Williams. Alla scoperta di una delle figure storiche del Circus.

"<yoastmark

I risultati delle ultime stagioni hanno oscurato quanto fatto di buono dalla scuderia fondata da Frank Williams nel passato.

Stimolato da un’esperienza a bordo di una Jaguar, il giovane Francis si avvicinò al mondo dei motori sia da pilota che da meccanico. Nel 1966 decise di fondare una sua scuderia, la Frank Williams Racing Cars.

Dopo alcune stagioni trascorse tra Formula 2 e Formula 3, nel 1969 ci fu il salto verso l’olimpo dei motori, la Formula 1. Le risorse del giovane team brittannico erano esigue. Tuttavia un telaio acquistato dalla Brabham permise a Courgae di arrivare secondo nelle prime due gare della stagione.

Alla morte del pilota inglese, nel corso del Gran Premio d’Olanda del 1970, il volante della Williams passò nelle mani di Henri Pescarolo.

Nel 1972 la scuderia di Grove realizzò interamente la sua prima vettura che si schiantò alla prima gara. I fondi scarseggiavano spinsero Sir Frank a cercare, e trovare, sponsor come Marlboro e Iso Rivolta. I risultati non arrivavano fino al 1979, anno in cui Clay Regazzoni portò a casa la prima vittoria della scuderia. Nei due anni successivi arrivarono anche due titoli costruttori a cui seguirono i mondiali piloti vinti da Rosberg e Jones.

Fu la definitiva consacrazione per la scuderia. Tra l’85 e l’87 la Williams divenne la monoposto da battere, grazie anche ai motori Honda. L’apice fu raggiunto nel periodo di sinergia con Renault tra il 1991 e il 1997.

Nel 1986 la vita di Frank Williams cambiò notevolmente. Mentre si recava al Paul Ricard ebbe un incidente, in cui si ruppe la spina dorsale, costringendolo ad usare una sedia a rotelle.

Dopo esser stato nominato Commendatore dell’Ordine dell’Impero Britannico.

Ad oggi l’eredità della scuderia è nelle mani della figlia Claire che ricopre, seppur non ufficialmente, il ruolo di team principal. Con la speranza di rivedere presto la Williams al vertice, buon compleanno Sir Frank.

"Claire

Seguici su Instagram

F1 | Charles Leclerc, orgoglio rosso