F1 | Calvario Red Bull in Bahrain, i team radio di Verstappen fino al ritiro: “Che ca**o succede?” [VIDEO]

La serata del GP del Bahrain diventa notte fonda per Red Bull, costretta al doppio ritiro: ecco i concitati team radio tra Verstappen e Lambiase.

verstappen team radio bahrain
Fonte: @F1 Twitter

Da una parte l’incontenibile gioia di Ferrari, dall’altra il disappunto degli uomini Red Bull. Il Gran Premio del Bahrain, nel corso del giro numero 55, non è più un testa a testa tra Leclerc e Verstappen. La gara di Sakhir, nel giro 55, diventa trionfo rosso e incubo Red Bull: i problemi ravvisati dal campione in carica diventano irrimediabili. Il pilota con il numero 1 sulla scocca rallenta, è costretto a rientrare ai box: è il primo dei due ritiri che svuoteranno il sacco dei punti barheiniti di RB. verstappen team radio bahrain

Il colpo di scena delle ultime tornate ha regalato la doppietta alla scuderia di Maranello ed un insperato podio al rivale Lewis Hamilton. I segnali di qualcosa di preoccupante erano però stati già evidenziati alcuni giri prima dallo stesso Verstappen.

Siamo nel corso del giro numero 47 e Max si rivolge preoccupato al muretto riguardo al volante: “Controllate cosa possa essere, c’è qualcosa di bloccato“.

Nel corso della medesima tornata arriva la replica di Lambiase, che prova a rassicurare il pilota: “Aggiornamento sul volante: stiamo fuori. Non crediamo sia un problema di affidabilità“.


Leggi anche: F1 | Leclerc trionfa in Bahrain ed esplode in team radio: “Siete dei grandi! Andiamo!” [ VIDEO ]


La situazione però non migliora e Verstappen torna a lamentare problemi nel giro 49: “È davvero tanto più difficile sterzare ad alte velocità!”. Poco dopo la Safety Car torna in pit-lane e la Red Bull #1 vede avvicinarsi Sainz.

Max prova a difendersi, ma alcuni istanti dopo ecco un altro preoccupato team radio. Verstappen presume possa essere coinvolta la batteria: “Cosa sta succedendo con la batteria? Che ca**o succede?”

Dal muretto: “La batteria è ok”. “No, non è vero!, tuona l’olandese.

Nel frattempo la Ferrari di Sainz strappa la P2 a Verstappen, che vede la gara andare definitivamente i frantumi poco dopo. Richiamato ai box, l’olandese non può fare altro che ritirarsi: “Vediamo il problema, Max. Non è legato alla batteria“.

Max chiede disperato: “Cosa devo fare?!”

Lapidaria la risposta del muretto: “Non c’è molto che possiamo fare”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Francesco Rapetti

Aspirante giornalista, studente di Scienze Politiche all'Università di Genova. Appassionato di Formula 1 fin da piccolo.