F1 | Cambi di nome dei team e numeri scelti dalle new entry. Addio Force India!

La FIA ha reso note le modifiche ai nomi dei costruttori e dei team e i numeri di gara dei nuovi piloti. La novità più grande è la scomparsa della Force India. novità team 2019

Sergio Perez – Foto: autosport

La scuderia indiana aveva trascorso diverse stagioni complicate dal punto di vista finanziario. Problemi che comunque non avevano inficiato sulla competitività della vettura, sempre tra le migliori, escludendo i tre top team.

Nel 2017 la situazione è però precipitata al limite dell’insostenibile. Poi l’ancora di salvezza rappresentata da Lawrence Stroll che ha rilevato la scuderia di Vijay Mallya ed ha programmato un forte rilancio economico per le prossime stagioni.

Il cambio di proprietà è coinciso anche con quello del nome, passato da “Sahara Force India” a “Racing Point Force India” e che è costato la perdita di tutti i punti conquistati nella classifica costruttori fino al Gran Premio d’Ungheria.

Nel 2019 avviene la definitiva scomparsa del nome Force India. La scuderia si chiamerà “Racing Point F1 team”, il costruttore Racing Point-Mercedes e correrà con licenza inglese in luogo di quella indiana.

Il team con base a Silverstone, nato Jordan, poi diventato Midland e Spyker, aveva assunto la denominazione Force India dal 2008, quando fu acquistata da Vijay Mallya.

Giancarlo Fisichella sulla Force India nel 2009 – Foto: racefans.net

La storia della Force India si chiude così dopo 11 stagioni con una pole position, quella conquistata da Giancarlo Fisichella a Spa nel 2009, 6 podi e 5 giri veloci. L’apice raggiunto nel 2016 e nel 2017 con il quarto posto nella classifica costruttori.


Diversi sono i cambiamenti ai nomi dei team per la prossima stagione, grazie a diversi accordi che le scuderie hanno siglato con nuovi sponsor.

Tra queste c’è anche la Ferrari, sponsorizzata da Mission Winnow dal Gran Premio del Giappone dell’anno scorso. Il marchio legato alla Philip Morris diventa main sponsor della rossa. La “Scuderia Ferrari” diventa “Scuderia Ferrari Mission Winnow”.

Sebastian Vettel sulla Ferrari SF71H sponsorizzata Mission Winnow a Suzuka – Foto: twitter.com/scuderiaferrari

Anche la Haas modifica la propria denominazione in “Rich Energy Haas F1 team” dopo che nel corso di questa stagione l’azienda di bevande energetiche è diventata main sponsor del team americano.

Per finire la Williams che ha concluso la partnership con Martini e si chiamerà semplicemente “Williams Racing”.

La Federazione ha poi reso noti anche i numeri dei nuovi piloti che nel 2019 disputeranno la loro prima stagione completa in Formula 1. Tra questi c’è anche Robert Kubica, dato che per lui si tratta della prima stagione dal 2014, anno in cui sono stati introdotti i numeri personalizzati.

Il pilota polacco prende il numero 88. Il suo compagno di squadra George Russell il 63.

Antonio Giovinazzi riporta finalmente la bandiera italiana tra quelle dei piloti di Formula 1 dopo la bellezza di sette stagioni. Il pilota pugliese avrà il numero 99 sul musetto della sua Sauber.

In casa McLaren, Lando Norris ha optato per il 4.

Chi invece non ha ancora scelto il numero che lo accompagnerà nel corso della propria carriera è l’ultimo arrivato di casa Toro Rosso Alexander Albon.

Foto: FIA

F1 | UFFICIALE: Stroll pilota Force India al fianco di Perez

novità team 2019 novità team 2019 novità team 2019 novità team 2019

F1 | Cambi di nome dei team e numeri scelti dalle new entry. Addio Force India!
Lascia un voto