F1 | Camilleri: “Dobbiamo migliorare su tutti i fronti, bisogna reagire subito”

L’amministratore delegato della Ferrari Louis Camilleri lancia dei messaggi alla sua squadra dopo il deludente fine settimana del Gran Premio d’Austria per quanto riguarda la performance della SF1000.

Camilleri
Foto: la Repubblica.it

Il secondo posto di Charles Leclerc a Spielberg ha salvato la Ferrari, ben lontana da Mercedes e Red Bull a livello di performance, anzi, più vicina al midfield. Camilleri

L’anno scorso, Leclerc ha concluso la gara al secondo posto così come nel 2019, ma, mentre l’anno scorso la Ferrari avrebbe potuto anche vincere, quest’anno il secondo posto è stato frutto delle Safety Car e di una gara ad eliminazione.

In qualifica le Rosse hanno avuto una prestazione davvero brutta. La SF1000 #5 di Vettel addirittura non è entrata in Q3, mentre Leclerc ha limitato i danni qualificandosi settimo.

F1 | GP Austria – Ferrari disastrosa, Leclerc: “E’ da pazzi, miracoli non ce ne saranno”

Mattia Binotto ha spiegato che gli aggiornamenti potrebbero arrivare già per il GP di Stiria, ma riguarderanno la velocità in curva e non il motore.

Tuttavia, non basteranno a raggiungere la W11 e la RB16, ma l’obiettivo è staccarsi dal centro gruppo.

Come fa notare Camilleri, questa non può essere la realtà della Ferrari. “Questa non è certamente la posizione in griglia che dovrebbe avere una squadra come la Ferrari e dobbiamo rispondere immediatamente. È chiaro che dobbiamo migliorare su tutti i fronti. L’unica soluzione è reagire e sono contento della reazione immediata e del lavoro che Mattia e tutto il suo team stanno svolgendo a tutti i livelli. Non si tratta solo di portare in pista oggi ciò che era programmato per essere pronto domani; anche accelerare il programma di sviluppo per le prossime gare. Questa è la risposta di una squadra unita che si rimbocca le maniche e affronta i problemi senza piangerci su.

”Siamo all’inizio di un nuovo ciclo con un piano a lungo termine. Eventuali battute d’arresto non cambieranno certamente il nostro corso prescelto e ho fiducia in Mattia e nel team per affrontare le nostre carenze.”  aggiunge Camilleri.

Sulle gare di Leclerc e Vettel, il maltese elogia il monegasco e dichiara di dover capire come mai il tedesco non si sia sentito a suo agio: “Charles è stato spettacolare ieri in Austria, sia nella sua capacità di vedere le opportunità che si sono presentate negli ultimi stadi sia, soprattutto, nella sua difesa quando è stato attaccato da macchine più veloci in termini di velocità massima. Ha confermato ancora una volta il suo talento e la sua determinazione nel difendere i colori della Scuderia, anche se non sono necessarie ulteriori prove. È stato un peccato per Sebastian che non ha potuto mostrare il meglio di sé perché era a disagio con il bilanciamento della macchina. Ora stiamo analizzando i dati per capire i motivi per cui. Sappiamo che c’è molto lavoro da fare”.

Seguici su Telegram, FacebookInstagramTwitter.

F1 | Alonso in Renault, mercoledì l’annuncio?

Emanuele Zullo

Classe 2005, vivo a Napoli dove frequento il liceo linguistico. Adoro qualsiasi cosa abbia quattro ruote e spero di trasformare la mia passione in lavoro.