F1 | Carey: “A rischio le gare del Vietnam e del Bahrain”

All’indomani della cancellazione del Gran Premio d’Australia, Carey si dichiara dubbioso sull’avvenire delle prossime gare del calendario. A rischio il Vietnam e il Bahrain a causa del Coronavirus.

Vietnam Bahrain coronavirus
Carey, Formula 1 CEO. Fonte: ESPN

Il CEO della massima categoria, Carey, ha difeso totalmente la decisione dell’organizzazione di cancellare il Gran Premio d’Australia. L’annuncio è arrivato nelle prime ore del mattino locali, quando mancavano pochissime ore alla prima sessione di prove libere.

I vertici della Formula 1 hanno fatto tutto il possibile affinché il primo weekend di gara si disputasse, nonostante la minaccia sempre più dilagante del Covid-19 e le critiche del campione Lewis Hamilton in conferenza stampa giovedì.

La decisione di annullare l’evento è quasi stata forzata dal ritiro di McLaren, ben dodici ore prima. Un membro del team inglese è, sfortunatamente, risultato positivo al test per il Coronavirus, costringendo così tutta la squadra alla quarantena. Bahrain Vietnam coronavirus

“Sono vicinissimo a tutte le persone affette dalla pandemia” si è così pronunciato Carey alla conferenza stampa.

“Voglio anche esprimere il nostro disappunto, soprattutto per i fans che sono giunti fin qui oggi. Siamo dispiaciuti, ma è stata una situazione assai fluida”.

Prima che il weekend iniziasse, i tifosi si erano recati presso il circuito di Melbourne, ma, al momento dell’apertura, non gli è stato concesso entrare. Bahrain Vietnam coronavirus 

“Abbiamo preso la giusta decisione. Sono tempi difficili, abbiamo preso la decisione che era necessario prendere.”

Carey ha espresso anche la difficoltà nel prevedere la cancellazione delle prossime gare in calendario, nello specifico il Bahrain e il Vietnam, ma la natura e la minaccia del Coronavirus sono in continuo mutamento.

Siamo tutti annoiati senza i nostri sport preferiti, ma solo collaborando ANDRÀ TUTTO BENE.
Se non è indispensabile, RESTA A CASA!

“Siamo in discussione con tutti i nostri partener, e nei prossimi giorni annunceremmo le necessarie informazioni circa le gare che verranno. È una situazione estremamente delicata, e complicata da prevedere. Tutti utilizzano l’espressione ‘fluido’, è una situazione fluida.”

“La situazione oggi è diversa da quella di due giorni fa, è totalmente differente rispetto a quattro giorni fa. Provare a predire ciò che accadrà quando sai che la situazione cambierà velocemente è una assoluta sfida.”

L’obiettivo ultimo dell’organizzazione – sono stati molto chiari – è però gestire il “problema” nel migliore dei modi, e porre l’incolumità di tutti al primo posto.

Seguici anche su Instagram

F1 | [UFFICIALE] Il GP di Australia è stato annullato, non si correrà