F1 | Incidente Perez a Monaco: la FIA è pronta ad investigare e penalizzare

La FIA sarebbe intenzionata ad aprire un caso vero e proprio sull’incidente di Perez a Monaco che ha fatto tanto discutere durante le qualifiche dell’omonimo GP.

qualifiche perez monaco fia penalità
Sergio Perez durante le qualifiche del GP di Monaco – Credits: Red Bull Content Pool

Da dopo il GP del Brasile, è caldo il tema che riguarda l’incidente di Perez durante le qualifiche del GP di Monaco. La FIA, tramite il suo presidente Mohammed Ben Sulayem, ha fatto sapere che da parte loro sarebbero pronti ad aprire un’indagine qualora venisse presentata una richiesta ufficiale di investigazione da parte di qualcuno. Per il momento, il presidente della Federazione si è limitato a poche dichiarazioni a Motorsport.com.

Non c’è stato nessuno che ha voluto investigare l’episodio per quanto ci riguarda. Se ci fosse qualcosa da approfondire, siamo più che felici di andare a fondo. Una cosa che vorrei dire è che non sono timido o preoccupato di condurre un’analisi approfondita se ci fossero problemi“.

Dalle parole del Presidente è chiaro che nessun team fino a questo momento ha sporto un reclamo riguardo al fatidico episodio accaduto durante le Qualifiche del GP di Monaco, dove sembrerebbe che Perez abbia volutamente schiantato la sua Red Bull per congelare i risultati della sessione.


Leggi anche: F1 | Retroscena Vettel: ai tempi della Ferrari ci fu un’opportunità in Mercedes


L’episodio è ritornato alla luce dopo che Max Verstappen non ha ceduto la posizione a Perez durante il GP del Brasile. Sembra che il fattaccio non sia piaciuto all’olandese, tanto da non essere collaborativo nei confronti del messicano quando più ne aveva bisogno.

In Red Bull hanno dichiarato di aver chiuso la questione internamente, ma potrebbero comunque esserci delle ripercussioni su Perez. Dalla telemetria, ma soprattutto dal suono onboard, sembra evidente che il numero 11 abbia accelerato volutamente in fase di inserimento alla curva Portier.

Tutto questo, potrebbe portare ad un’investigazione e conseguente penalità (come da regolamento) per il messicano che si trova a pari punti con Leclerc nella lotta al secondo posto della classifica mondiale. È possibile che la questione “secondo posto” possa subire rallentamenti nell’ufficialità, dato che potrebbe non essere decisa in pista in quest’ultima gara della stagione.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Jason Bruno

Aspirante giornalista da sempre appassionato di F1. Ragazzo di Milano diplomato in lingue (inglese, spagnolo e tedesco) e con esperienza diretta in pista ambito karting. Il mio motto: Do the Impossible!